in ,

Allarme videogames violenti: innescano sintomi depressivi

Videogames e depressione, c’è una correlazione. Ad affermarlo il risultato di uno studio sulla salute mentale dei ragazzi, soprattutto quelli avvezzi all’uso di videogames, condotto tra Texas, California, Georgia e Massachussetts. I giochi elettronici violenti, con l’andare del tempo innescano aggressività e stati depressivi in chi ne fa uso.Videogames e depressione

Facendo leva sulla letteratura esistente in materia, incentrata sull’analisi dell’aggressività indotta dai videogames, il nuovo studio, condotto da Susan R. Tortolero del Center for Health Promotion and Prevention Research dell’Università del Texas (Usa), ha invece focalizzato l’attenzione sul rapporto tra giocatori e depressione, in particolar modo sugli adolescenti. Sono stati 5147 i ragazzi coinvolti nella ricerca, monitorati nei loro comportamenti insieme alle rispettive famiglie. Tra i parametri considerati, sesso, gruppo etnico di appartenenza, condizioni socioeconomiche e dinamiche familiari.

In base alle testimonianze fatte dai ragazzi, e considerando il numero di ore giornaliere dedicate a siffatta attività ludica, è emerso che esiste un’associazione tra l’esposizione quotidiana e prolungata ai videogames violenti e i sintomi depressivi. Lo studio sarà presto oggetto di ulteriori approfondimenti mirati a chiarire quali siano le implicazioni cliniche del fenomeno.

5 abitudini da spiaggia

Le 5 abitudini da spiaggia da non portare in città

Sushi socks moda giapponese

Sushi socks: impazza la moda giapponese dei calzini a forma di sushi