in

Allergie primaverili 2013: cosa fare, rimedi naturali

Primavera, sole clima mite ma anche allergie. La stima dice che una persona su 6 in Italia ne soffre soprattutto in questo periodo, complici i pollini e il risveglio della natura, la stessa che offre anche rimedi “natuali” per contrastare i fastidi spesso eccessivi della patologia ed evitare di riempirsi di antistaminici e cortisonici che provocano numerosi effetti collaterali e controindicazioni.

allergia

Secondo le statistiche il 15% degli italiani soffre durante questa stagione di rinite allergica, essa si manifesta con l’infiammazione della mucosa nasale, comportando problemi di respirazione e di conseguenza influenzando le performance lavorative e più in generale la vita quotidiana. Altra allergia molto frequente è la “pollinosi”, ossia l’allergia al pollini, si stima che ne soffrono circa 10 persone su cento.

Ogni forma di allergia va curata con appositi farmaci antistaminici sotto prescrizione di un medico. Quello che è interessante però è avere la possibilità di alleviare i sintomi attraverso i prodotti naturali:

Ribes nero. E’ un fitoterapico molto prezioso ed anche abbastanza conosciuto. Si può assumere Ribes nigrum come gemmoderivato oppure ricorrere al suo olio in perle. Ha l’importante capacità di regolare l’iperreattività allergica e di modulare l’infiammazione.

Reishi (Ganoderma lucidum). Fungo medicinale di origine orientale. E’ in grado di rinforzare le difese dell’organismo, migliorando la funzione immune, in oriente è una vera divinità e si colloca al primo posto tra i funghi medicinali più importanti ed utilizzati per diverse problemi. Il reishi ottimizza la risposta immunitaria e contrasta l’infiammazione che accompagna le allergie.
Antinfiammatorio, adattogeno, contro stress, fatica, debolezza e stanchezza, protezione del fegato, regolazione del colesterolo
riequilibrio della pressione sanguigna, inibizione dell’aggregazione piastrinica, riduzione della glicemia, diminuzione dell’anomala reattività dell’organismo nelle allergie e nelle malattie autoimmuni
antiossidante, antivirale. In commercio si trova allo stato disidratato, occorre però acquistarlo da colture esclusivamente biologiche.

Manganese oligoelemento. Fa parte dei presidi oligoterapici più indicato contro le allergie, dalla rinite all’asma, passando per fenomeni cutanei come dermatiti e orticaria.

Anche l’alimentazione in modo più generale può aiutare molto, bisogna anzitutto limitare gli alimenti ricchi di istamina o istamino-liberatori quali:insaccati, salumi, formaggi, crostacei, molluschi, pesce grasso, agrumi e frutta in guscio.L’istamina è un mediatore chimico dell’infiammazione, la sua presenza in tavola renderebbe inutile anche l’utilizzo di farmaci antistaminici.

Written by Vincenzo Iozzino

Classe 82, giornalista e pubblicista dal 2005, ha collaborato con diverse importanti redazioni, tutt'ora porta avanti un progetto personale editoriale creato ed aministrato da lui. E' attratto principalmente dalla scrittura creativa, le cui conoscenze sono state approfondite pesso la facoltà di Cultura ed amm. dei Beni Culturali di Napoli, dove si è formato. Campano, vive a Gragnano, territorio montuoso che lui definisce "braccia dell'angelo", una vera vocazione che lo ha spinto ad appassionarsi al Running ed al Trekking, e nel 2012 diventa istruttore di Atletica leggera. Vive con una meravigliosa moglie e due splendidi bambini.

Stasera in diretta Tv: Servizio Pubblico, The Voice of Italy, Basilea-Chelsea

Scomparsa Emanuela Orlandi news 2018

Caso Emanuela Orlandi a Chi l’ha visto: il mistero del flauto ritrovato