in ,

Almaviva news: “no” ai licenziamenti di 3.000 persone nei call center, accordo siglato

No ai licenziamenti in Almaviva. La notizia, comunicata poche ore fa dal viceministro Teresa Bellanova attraverso un tweet, fa lasciare un sospiro di sollievo ai 3.000 lavoratori del gruppo Almaviva impiegati nei call center di Roma, Palermo e Napoli, che sarebbero stati lasciati a casa dal 5 giugno 2016.

Ora cosa accadrà? Sindacati e azienda sono riusciti a raggiungere un’intesa che prevede un nuovo contratto di solidarietà di sei mesi che parte da domani scongiurando i licenziamenti. L’azienda usufruirà di 18 mesi di ammortizzatori sociali, ovvero sei mesi di contratti di solidarietà a cui va aggiunta la Cig straordinaria di un anno.

Come riportato da Repubblica.it, fonti del governo preannuncerebbero l’attivazione di un tavolo permanente sui call center, con la convocazione mensile delle parti sociali coinvolte per verificare l’applicazione del programma. L’azienda, dal canto suo, sarà chiamata a ridurre progressivamente il ricorso a misure a sostegno al reddito incrementando la produttività.

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha commentato su Twitter l’accordo raggiunto: “Stanotte chiusa con un accordo la procedura di licenziamento per Almaviva. Adesso bisogna continuare a lavorare uniti per dare un futuro migliore ai callcenter”.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Nina Moric vs Belen

Nina Moric gossip: foto con Belén Rodriguez a San Marino, svelato il mistero

oroscopo maggio capricorno

Oroscopo Paolo Fox Giugno 2016, Capricorno: le previsioni del segno