in ,

Amanda Knox condannata non tornerà in Italia grazie alle norme americane

Amanda Knox è stata ieri condannata dalla Corte d’Assise d’Appello di Firenze a 28 anni di carcere per l’omicidio di Meredith Kercher. Insieme a lei, anche l’ex fidanzato Raffaele Sollecito dovrà scontare la pena a 25 anni di reclusione. I destini dei due fidanzatini di Perugia si profilano però assai diversi: mentre per Sollecito si apriranno presto le porte del carcere, la Knox non è intenzionata a tornare in Italia per pagare il suo conto con la giustizia italiana.

intervista amanda knox

Dopo la condanna ieri resa nota, i genitori di Amanda hanno annunciato che la ragazza non tornerà in Italia per scontare l'”ingiusta” condanna. “Se si usa il buon senso, se si guardano le prove, no, non ci aspettavamo questa sentenza, assolutamente no“, ha dichiarato il padre Kurt Know all’Abc. La permanenza di Amanda a Seattle, dove ha seguito il processo in diretta da casa sua, risulta “legittima”: la Knox è, infatti, una cittadina americana e, grazie a ciò, avrebbe il diritto di non scontare la sua condanna in Italia.

Sebbene tra Italia e Stati Uniti esista un trattato sull’estradizione delle persone condannate, in base al quale la Knox dovrebbe scontare la condanna in Italia perché macchiatasi del grave reato di “omicidio”, gli States tutelerebbe la ragazza in virtù delle proprie norme costituzionali. Negli Stati Uniti è, infatti, in vigore il principio del “double jeopardy”, secondo il quale una persona assolta non può essere riprocessata sulla base delle stesse accuse. E’ proprio il caso della Knox, che dopo la prima assoluzione potrebbe appigliarsi a tale norma costituzionale per evitare il carcere in Italia.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

cure dentista low cost

Turismo dentale: (i pro e) i contro del low cost odontoiatrico

Scarlett Johansson

Scarlett Johansson dice addio a Oxfam: scelta l’azienda israeliana