in

Amanda Lear rivela dopo anni: «A lasciare David Bowie sono stata io! Ecco perché …»

Amanda Lear, attrice, pittrice, scultrice, soubrette, ex modella e chi più ne ha ne metta non finisce mai di stupire. E nonostante gli anni, il pubblico continua a seguirla e ad appassionarsi ai suoi aneddoti e racconti di vita. Ospite dell’ultima puntata de I Miei Vinili, trasmissione in onda in seconda serata su Rai3, è tornata a parlare di uno dei suoi più grandi amori. La soubrette, classe 1939, non è stata, infatti, soltanto la musa di Salvador Dalì, tra i più straordinari artisti surrealisti che il Novecento abbia mai avuto, né la sola compagna del giovane Manuel Casella. Il curriculum sentimentale di Amanda Lear è decisamente più lungo: sposata una sola volta con il manager francese Alain-Philippe Malagnac d’Argens de Villèle, morto in un incendio nella villa dove i due vivevano, ha vissuto pure una appassionata relazione con David Bowie, il noto cantante britannico. 

Alla Rai l’attrice francese ha raccontato: «Con Bowie non è stato un colpo di fulmine, ma lo trovavo affascinante. Gli mancava l’educazione, ma aveva voglia di imparare e di scoprire tutto. Una relazione molto stimolante, non solo dal punto di vista sessuale ma anche culturale: io gli parlavo del surrealismo e dei registi tedeschi, lui mi ha pagato le lezioni di canto. Abbiamo inciso un disco, Star, che non è mai uscito!». Già in passato Amanda Lear aveva parlato della relazione con il cantautore morto a New York 10 gennaio 2016. Nel corso di un’intervista fatta lo scorso maggio da Maurizio Costanzo la soubrette aveva affermato: «Gli sono grata. David è stato il primo a credere in me come artista. Era tenero, attraente, intelligente, ma anche tormentato!».

A I miei Vinili però Amanda Lear ha parlato pure del motivo della rottura con David Bowie. A rompere pare sia stata lei dopo due anni. Il motivo? Un’opportunità di lavoro: «Nel 1978 andai a Monaco di Baviera, iniziava l’era della discomusic e mi offrirono un contratto di 7 anni. Serviva qualcuna che cantasse un po’ come Marlene Dietrich! Così dissi ‘ciao ciao’ a David Bowie!».

leggi anche l’articolo —> Amanda Lear, chi è Alain-Philippe Malagnac d’Argens, il marito morto tragicamente in un incendio

Unieuro offerte di lavoro: opportunità di stage in sede e nei negozi

Vittorio Feltri: «Se beccassi mia moglie a letto con un altro? Le direi di cambiare le lenzuola!»