in

Ambra Angiolini: «Non vado mai allo stadio!» e quando Allegri perde …

La storia d’amore con Massimiliano Allegri, l’allenatore della Juventus, prosegue a gonfie vele. Ambra Angiolini si dice felice del periodo che sta vivendo: soddisfatta nel lavoro e nel privato. In un’intervista a Radio 2 l’attrice ed ex compagna di Francesco Renga, da cui ha avuto due figli Leonardo e Jolanda, ha parlato della sua carriera e della sua vita. Dopo un anno di fidanzamento, Ambra Angiolini, ha rivelato alcuni piccoli segreti per «far funzionare» il rapporto con Massimiliano Allegri.

«Qual è la regola per placarlo quando perde una partita? Io mi accorgo delle situazioni – ha raccontato la showgirl a “I Lunatici” – Non vado mai allo stadio, ho delle cose scaramantiche, poi mi aiuta il fatto di vivere a Brescia, non ho subito il risultato diretto. Quando esce dallo stadio va a casa, va con i suoi amici, aspetto 48 ore. È un uomo molto serio sul lavoro, torna sempre con la squadra, segue tutte le sue regole. Le rispetto e intanto aspetto. So che tornerà». Dunque Ambra aspetterebbe almeno due giorni prima di sentirsi con il suo lui dopo una sconfitta. Un sacrificio? Beh, molto probabilmente conosce il suo attuale compagno e sa che quando è furioso è meglio lasciarlo sbollire.

Nella stessa intervista Ambra Angiolini ha parlato anche dei suoi problemi con il cibo: «La bulimia una malattia che ancora non è così riconosciuta come tale. Mangiare tanto o non mangiare proprio non è un capriccio. Riuscii ad uscirne grazie alla radio, perché di notte una volta feci tutta una puntata su questo tema. Il cibo è la cosa più facile da trovare, riempie un vuoto. Un po’ si resta bulimici tutta la vita. La bulimia vuol dire anche amare tantissimo, desiderare tanto di essere amata. L’atteggiamento un po’ bisogna coccolarlo, perché ti resta addosso. Se lo accetti non diventa malattia. Quando sono rimasta incinta di mia figlia Iolanda la fame d’amore si è finalmente placata». Parole che devono essere d’aiuto per quanti purtroppo si trovano a fare i conti con malattie simili.

Jessica Lattuca news: il ruolo di Filippo Russotto nella sua vita

Primo trapianto di faccia in Italia: “Tecnicamente riuscito”