in

Amici 13 anticipazioni semifinale del 25 maggio: Christian De Sica quarto giudice

Anticipazioni da prendere con le molle quelle inerenti alla Semifinale di Amici 13 che andrà in onda domenica 25 maggio. In internet, infatti, c’è parecchia confusione, ma le talpe dei vari siti e delle varie pagine Facebook dedicate al talent di Canale 5 condotto da Maria De Filippi annunciano che, anche questa volta, il quarto giudice sarà italiano. Dopo aver convocato Stefano Accorsi, Biagio Antonacci, Raoul Bova e Gerry Scotti, a sedersi a fianco a: Gabry Ponte, Sabrina Ferilli e Luca Argentero potrebbe essere l’amatissimo Christian De Sica.

serale amici 13

L’attore e comico, che sa sia ballare che cantare, anche a fronte dei tanti anni di carriera, potrà dare utilissimi consigli ai concorrenti rimasti in gara su come “mangiarsi” il palco e tenere viva l’attenzione del pubblico, ma potrà anche giudicare nel migliore dei modi le varie prove di canto e ballo. Mettendo così a tacere, magari, i vari detrattori che molto spesso puntano il dito contro i giudici non ritenendoli capaci di giudicare professionalmente le performance degli allievi della scuola della De Filippi puntando più su una preferenza dettata dal momento che su una vera e propria valutazione della bravura di chi si è cimentato con quella determinata esibizione.

Chi premierà Christian De Sica? Deborah, Vincenzo, Alessio e i Dear Jack o Christian riusciranno a farlo emozionare e a fargli scendere qualche lacrima così come Giada, ex cantante della squadra Blu, è riuscita a far emozionare Raoul Bova o così come Christian, ballerino della squadra capitanata da Miguel, è riuscito a far piangere sia Gerry Scotti che Sabrina Ferilli? De Sica si ritroverà nel bel mezzo delle animate discussioni fra i due coach, dovendo mediare fra Moreno e Miguel?

Seguici sul nostro canale Telegram

Dieter Zetsche

F1: il Presidente della Mercedes non esclude l’ingaggio del ferrarista Alonso

stefania-giannini-ministro-dellistruzione

Medicina: addio al numero chiuso per le matricole, si adotterà il modello francese