in

Amici, ex ballerino di Maria De Filippi condannato per omicidio

Il talent Amici di Maria De Filippi è stato scosso, nelle ultime ore, da una notizia scioccante: un ex ballerino professionista dello show di Canale 5 è stato condannato a 20 di carcere con l’accusa di omicidio. In molti sicuramente lo ricorderanno: moro, ricciolino, apparentemente tranquillo, è stato per molto tempo uno dei ballerini fissi del corpo di ballo della scuola fucina di talenti della danza e del canto. Si tratta di Marcus Bellamy. I fatti risalgono al 19 agosto 2016, quando in un appartamento di New York, veniva trovato senza vita il giovane ventisettenne Bernardo Almonte. A testa in giù e privo di sensi, Almonte presentava un grave trauma cranico quando fu trovato dalla polizia ma nonostante il tempestivo trasporto in ospedale, ogni tentativo di rianimarlo si rivelò vano. Sicché l’equipe medica non poté che constatarne il decesso.

Amici, omicidio Almonte: i sospetti su Marcus Bellamy

I sospetti per l’omicidio si concentrarono subito sull’allora fidanzato del ragazzo, che rispondeva proprio a Marcus Bellamy.  Ex ballerino professionista di Amici, Marcus ha preso parte a diversi spettacoli di successo ed è stato nel corpo di ballo di molte star internazionali. Dopo l’omicidio, Bellamy, allora 35enne, tentò addirittura di giustificare il gesto e utilizzò i social network per esprimere il suo malessere: “Perdonatemi. L’ho fatto perché vi amo. Vi amo tutti. Amavo anche lui. Mi ha detto che l’amore e l’odio sono la stessa emozione. Perdonatemi. Non so quello che faccio. L’ho fatto per amore.” Secondo quanto riportato dal tabloid britannico Daily Mail, l’omicidio sarebbe avvenuto dopo un violento litigio alla fine del quale Marcus avrebbe confessato l’accaduto ad un vicino di casa, che allertò subito la polizia. Dai siti stranieri arriva ora la notizia che Marcus Bellamy è stato condannato a venti anni di carcere.

Marcus Bellamy: il dolore della mamma di Bernardo

In seguito all’omicidio di Bernardo Almonte, la mamma del ragazzo non ha potuto nascondere la sua rabbia: “Nessun essere umano merita di morire in quel modo disumano. Per nessuna ragione. Mi è stato strappato via e ancora non so perché. Questa è una domanda alla quale solo tu puoi rispondere, – ha detto la donna rivolgendosi al ballerino – perché hai ucciso mio figlio?” Anche Bellamy ha voluto esprimere un pensiero nei confronti della famiglia Almonte, prima della sentenza: “Voglio scusarmi con la famiglia. – ha affermato – Bernardo era molto speciale e non meritava quello che gli è successo. Mi avete chiesto perché. Vostro figlio ed io fumavamo insieme un sacco di crystal meth. Io pensavo che vostro figlio fosse il diavolo. Non volevo fare quello che ho fatto. Voglio chiarire questo. Ho adorato Bernardo. Mi ha portato fuori dalla mia depressione. Non volevo distruggere qualcuno”.

Leggi anche —> Mariano Di Vaio come sta? Il chiarimento sulle condizioni di salute

Cristina Buccino Instagram, sirena in piscina: corpo sinuoso e lato b da cardiopalma! (FOTO)

Prete abusa di una bimba di 7 anni fino a farla vomitare, poi le ordina di pulire