in ,

Ana Laura Ribas vs Roberto Saviano: “Fai più serate di me” e si scatena un’orda di insulti

Benedetti dannati social: Babele laida che genera contaminazioni di ogni sorta, come in questo caso, antropologicamente affascinanti con risvolti squisitamente grotteschi. Metti Roberto Saviano – uomo simbolo, più che della generica lotta alla mafia, della stoica opposizione a quella che Hannah Arendt ha perfettamente e impietosamente colto nella pavida mediocrità delle masse, ovvero della “banalità del male” – cavaliere azzurro azzoppato, quasi soffocato, da quest’aura semi-mitologica che molti gli hanno cucito addosso secondo la quale, se davvero vuole permettersi di predicare, dovrebbe essere ben lieto di abbracciare una sorta di francescana austerità a tratti vagamente masochista.

twitter

Aggiungi Ana Laura Ribas, bellissima donna che ha sinuosamente cavalcato la golden age di Mediaset dei tempi gloriosi: ex velina, ex valletta de “il prezzo è ok per la signora Maria Bianchi da Rosignano“, showgirl e opinionista. Quale sarà mai il fil rouge che mette in connessione due creature tanto disparate? Twitter! Il celebre giornalista e scrittore partenopeo, come è sua abitudine fare, avvisa i propri follower circa un appuntamento al quale avrebbe preso parte nei prossimi giorni, la brasiliana dagli occhi di ghiaccio replica: “Ammazza!!!fai più serate in giro per l’Italia di me…chi è il tuo agente,mi dai il suo numero?:-)“, da questo momento si scatena l’inferno.

Roberto Saviano non replica in alcun modo al tweet ma, in sua difesa, accorrono una serie di estimatori che si rivolgono alla Ribas chiedendole se fosse scema, alcuni perdono l’aplombe e riducono la provocazione ad un insulto dal retrogusto di osteria asserendo che la showgirl ragioni con le proprie grazie femminili (per usare un epurato eufemismo) piuttosto che con il cervello. La donna ribatte minacciando di rivolgersi alla polizia postaleSaviano tace confermando la propria signorilità. Un solo spunto di riflessione verso chi accusa la Ribas di essere una stupida: indubbiamente la sua mossa può essere considerata discutibile e di cattivo gusto ma di certo non rivela stoltezza, bensì notevole acume, ovvero “attaccarsi” ad un personaggio mediaticamente potentissimo ed entrare, anche mediante un intervento falloso, sotto il cono di luce. La volpe e il cavaliere azzurro…potere dei social network.

Nuovi sbarchi di migranti nella notte a Lampedusa, 559 in due giorni

gabriel garko news incidente

Gabriel Garko: ultimi ciak di “Rodolfo Valentino” e il “no” ad Hollywood