in

Anagni, incidente stradale tra un auto e il mezzo spargisale: la vittima è una signora di Piglio

Un brutto risveglio per la provincia di Frosinone. La Ciociaria, a causa del brusco calo delle temperature, ha dovuto fare i conti con il ghiaccio formatosi sulle strade. Ad Anagni, non molto distante dal casello dell’Autostrada, sulla via Anticolana intorno alle 5,30 di questa mattina un’incidente stradale è costato la vita ad una donna di Piglio. 

Incidente tra Anagni e Fiuggi: morta una signora di Piglio

La macchina, una Fiat Panda, si è schiantata contro il mezzo spargisale. Alla guida una giovane che ora è in codice rosso all’ospedale Spazioni di Frosinone. Nell’auto la ragazza non viaggiava da sola, accanto a lei la madre, Maria Antonietta Graziani, 59 anni, di Piglio, un paese in provincia di Frosinone, che è morta sul colpo. L’impatto violento non le ha lasciato scampo, inutili i tempestivi soccorsi e i tentativi dello staff sanitario di rianimare la donna. Come tutte le mattine, Maria Antonietta si stava recando alla stazione ferroviaria di Anagni, per poi prendere il treno per la capitale, dove lavorava. La comunità del paese di Piglio è sotto shock, ancora incredula per quanto accaduto.

Ghiaccio sulle strade: situazione drammatica in Ciociaria

Gravi disagi si sono registrati sulla superstrada Sora-Ferentino, lunghe code sul tratto tra Veroli e Boville, dove le scuole sono rimaste chiuse. Già ieri sera i sindaci di Acuto, Anagni, Fiuggi e Alatri avevano firmato l’ordinanza di chiusura delle scuole, meno tempestiva la decisione di altri primi cittadini in altri comuni. Dopo la neve di questa notte, infatti, Frosinone e dintorni, si è destata con l’incubo ghiaccio, un’emergenza a cui la Ciociaria pare sempre impreparata. Le nubi scomparse hanno lasciato il posto ad un cielo sereno, che ha reso le strade impraticabili e pericolose, delle vere tombe di ghiaccio. Né naturalmente sono mancate le lamentale di alcuni cittadini, che costretti a recarsi sul posto di lavoro hanno dovuto viaggiare a passo d’uomo.

leggi anche l’articolo —> Marco Vannini sentenza Ciontoli: le perplessità dell’avvocato Bocciolini

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Laura Chiatti e la malattia di Marco Bocci: «Gli promisi: tutte le notti sarò con te!»

Cardito, Giuseppe lasciato ore e ore sul divano prima di morire, il patrigno rivela: «Avevo fumato diversi spinelli!»