in ,

Ancona: l’attaccante gli fa il cucchiaio, portiere aggredisce lui e l’arbitro

A volte esibirsi in un gesto tecnico di pregevole fattura può costare caro: ad Ancona infatti, un attaccante che ha superato il portiere avversario facendo un cucchiaio, tra l’altro con grande maestria, ha finito per essere aggredito dall’estremo difensore che gli ha rifilato una ginocchiata. Non contento, il guardiano si è scagliato sull’arbitro, colpendolo con uno schiaffo.

Il tutto è accaduto in un campionato amatoriale, in particolare nel Campionato nazionale dottori commercialisti ed esperti contabili dove si affrontavano la squadra di professionisti di Ancona contro i colleghi di Avezzano; il match si è così trasformato in una corrida. Tutto appunto è nato dal gesto dell’attaccante che ha segnato in fuorigioco dopo che l’arbitro aveva già fischiato la posizione irregolare ammonendo la punta per comportamento antisportivo.

Il portiere avversario non deve aver gradito il tentativo di “beffa” a suo dire portato avanti dal giocatore dell’altra squadra: aggressione con una ginocchiata e principio di rissa provocato; a quel punto il direttore di gara della sezione di Ancona ha espulso l’estremo difensore che non contento si è scagliato sull’arbitro, un giovanissimo ragazzo, rifilandogli uno schiaffo e poi tentando di dargli una testata. Una scena irreale che non ha nulla a che fare con lo sport, a maggior ragione quando si tratta di una partita amatoriale.

omicidio pordenone news

Omicidio Pordenone: Giosuè Ruotolo si contraddice durante interrogatorio

Inter – Sampdoria: orario tv, diretta streaming e ultime notizie