in

Andrea Iannone su Scherzi a Parte ieri: tra la furia di Bélen e la fobia dell’acqua

Andrea Iannone è stato uno dei protagonisti di Scherzi a Parte ieri venerdì 30 novembre 2018. Il programma di Paolo Bonolis è tornato con l’ultimo appuntamento di questa stagione. Tra le varie vittime, dopo Matteo Renzi, c’è stato anche Iannone. Il campione di MotoGp, ex fidanzato di Belen Rodriguez, è stato colpito in uno dei suoi punti deboli: l’automobile.

La burla della Bentley di Iannone

L’auto in questione è una Bentley dal valore di quattrocentomila euro. Lo scherzo ha avuto inizio quando Andrea, trionfante per un terzo posto ottenuto durante una gara in Spagna, si trova in un volo diretto in Italia, per tornare a casa. Appena sceso dall’aereo il suo assistente ha però dovuto dare al pilota la brutta notizia: aveva subìto un furto d’auto. Dei ladri avevano rubato la sua macchina, che tuttavia però era stata immediatamente rintracciata e bisognava andarla a prendere. Andrea Iannone e il suo staff decidono quindi di recarsi nel luogo prestabilito, arrivando dopo un lungo viaggio in un posto particolare. L’auto, infatti, si trovava in una chiatta al centro del Lago di Como.

La fobia di Andrea Iannone

Andrea Iannone, tra le paure principali, annovera quella dell’acqua. L’uomo non sa nuotare e addentrarsi in mezzo a un lago non è di certo cosa per lui facile. Nonostante tutto, però, Andrea riuscendo a mettere da parte la paura, e prendendo una barca e insieme agli altri del suo gruppo è riuscito a recarsi al centro del lago, così da raggiungere l’auto. Tra la rabbia del momento e l’agitazione per la sua fobia, Andrea Iannone ha inoltre dovuto discutere per telefono con una Belen Rodriguez su tutte le furie, la showgirl (al tempo sua fidanzata) non aveva idea di dove fosse finito il fidanzato, perché l’uomo, dopo il suo atterraggio, non si era fatto vedere e non aveva dato notizie di sé. Iannone ha quindi raccontato l’accaduto e Bélen credendo che fosse tutto uno scherzo indirizzato a lei  ha deciso di chiudergli il telefono in faccia. Di lì a poco Andrea Iannone è riuscito poi a raggiungere la chiatta con ancora più nervosismo. Il culmine però viene raggiunto quando l’addetto lì presente a controllare la vettura, vedendo Iannone, gli lancia le chiavi dell’auto, facendole finire in acqua, mandando il campione di MotoGp su tutte le furie portandolo a minacciare di chiamare i Carabinieri per l’assurdità della situazione. Dopo quanto avvenuto, lui e la sua troupe hanno fatto ritorno sulla terraferma e prima che potesse rivolgersi davvero alle forze dell’ordine, i suoi amici hanno vuotato il sacco: “Sei su scherzi a parte!”. 

UrbanPost consiglia: Giulia De Lellis confessione choc: «Vorrei leggere i libri. Li compro ma non li leggo, ci provo»

Coop offerte di lavoro: nuove assunzioni in Italia, ecco le posizioni aperte

Autostrade in tempo reale: traffico, incidenti, chiusure oggi sabato 1 dicembre