in ,

Andrea Loris Stival, omicidio pianificato: si prospetta per la madre l’aggravante della premeditazione

Non un delitto d’impeto: Veronica Panarello avrebbe progettato l’omicidio di suo figlio Andrea Loris, studiando nel dettaglio i modi e i tempi del suo piano omicida. Questo il terribile reato che le viene contestato dalla Procura di Ragusa, che lascia prospettare l’ipotesi che l’accusa di omicidio volontario per la quale la donna è rinchiusa da oltre una settimana nel carcere di Catania, sarà presto accompagnata dall’aggravante della premeditazione. Magistrati ed inquirenti hanno fatto 9 perquisizioni in casa Stival, sequestrando tutti i dispositivi elettronici in uso alla donna e il mazzo di chiavi che la mattina del 29 novembre lei diede a Loris per farlo entrare in casa, come si evince dal filmato della videocamera di sorveglianza piazzata di fronte casa.

Intanto il legale di Veronica, Francesco Villardita, ha annunciato l’intenzione di rivolgersi al Tribunale del Riesame per chiedere la scarcerazione della sua assistita che pretenderebbe di partecipare ai funerali di suo figlio Loris, la cui data deve ancora essere stabilita.

=>leggi tutto sull’omicidio di Andrea Loris

 

 

Capodanno 2015 Padova Prato della Valle

Capodanno 2015 a Padova: feste, eventi e veglioni

Elena Ceste Michele Buoninconti gesto eclatante contro media

Elena Ceste, ultimi aggiornamenti: ecco il vero motivo del litigio del 23 gennaio con Michele