in ,

Andrea Loris Stival, udienza per decidere scarcerazione Veronica Panarello: c’è tempo fino al 3 gennaio 2015

Attesa per ieri, 31 dicembre 2014, la decisione sulla possibile scarcerazione di Veronica Panarello, la mamma di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, dopo l’omicidio del piccolo Andrea Loris Stival, è stata rimandata ai primi giorni di gennaio 2015. Dal palazzo di Giustizia di Catania, il Tribunale della Libertà ha fatto sapere di avere tempo fino al prossimo 3 gennaio 2015.

La mamma del piccolo, trovato morto nelle campagne del ‘Mulino Vecchio’ lo scorso 29 novembre 2014, sarà, quindi, di nuovo in aula, venerdì 2 gennaio 2015 per capire quale sarà il suo destino visto che il giudice Mariagrazia Vagliasindi ha rimandato il tutto stabilendo la data della nuova udienza. Che ne sarà di Veronica Panarello, la giovane mamma che è in carcere dallo scorso 9 dicembre con l’accusa di aver ucciso il figlio di otto anni ed averne occultato il cadavere?

Dal canto suo Veronica Panarello, secondo quanto afferma il suo avvocato Francesco Villardita, pare essere serena: “Veronica mi ha detto che verrà in udienza con l’animo sereno di chi non ha commesso alcun crimine. Confida in questo riesame, nella possibilità di poter confutare quello che è stato definito dal giudice un quadro gravemente indiziario”, ma, a quanto pare, secondo l’accusa, le telecamere della provincia di Ragusa continuano a mostrare un racconto diverso dal suo e a dipingere parecchie discrepanze fra ciò che la donna dice di aver fatto la mattina della scomparsa di suo figlio e ciò che, invece, è stato ripreso dagli occhi indiscreti fissati in vari punti della cittadina.

Giorgio Napolitano ricoverato

Napolitano, ultimo discorso da Presidente della Repubblica: “sto per lasciare”

Fez magnifico

Fedez e il Capodanno 2015 in piazza a Napoli: successi e polemiche sul giudice di X Factor 8