in ,

Andrea Loris Stival, Veronica Panarello si lamenta in carcere: “Che brutto Natale”

“Che brutto Natale, il peggiore della mia vita”, queste le parole che Veronica Panarello ieri ha confidato a suo padre Francesco che è andato a farle visita in carcere. La mamma di Loris Stival, sospettata di avere ucciso suo figlio e per questo indagata con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere, continua a proclamarsi innocente e si lamenta.

“Papà, com’è bello vederti. Mi sento sola, maledettamente sola”. La 26enne, rinchiusa in una cella di isolamento del carcere di contrada Petrusa ad Agrigento, ha da ridire per il trattamento che le viene riservato e si sfoga durante il colloquio con suo padre, stando a quanto l’uomo ha dichiarato all’Agi. Alla madre di Loris è stato infatti imposto il divieto di ricevere e inviare posta: “Le lettere mi facevano compagnia e mi davano la forza di continuare a lottare per la mia innocenza. Perché non mi fanno arrivare la posta?”.

Elena Ceste funerale

Elena Ceste: Michele Buoninconti colpevole vs. Michele Buoninconti innocente, tesi a confronto

Anticipazioni Il segreto domenica 28 Dicembre: Gonzalo viene arrestato