in ,

Angela Celentano news pista messicana, ministro Giustizia: “Riaperte indagini”

Importanti novità, ieri sera durante la diretta di Chi l’ha visto?, sul caso relativo alla scomparsa di Angela Celentano, la bimba di cui si persero misteriosamente le tracce sul Monte Faito, in provincia di Napoli, il 10 agosto 1996. In studio con la Sciarelli il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che ha annunciato la ripresa delle indagini relativamente alla cosiddetta “pista messicana” che portò nel 2015 a Celeste Ruiz: “Ripartono le indagini sulla scomparsa di Angela Celentano”.

Nuovo input alle indagini “perché abbiamo a cuore questa storia”, ha precisato il Ministro, in presenza dei coniugi Celentano in collegamento video. “Le autorità italiane si stanno adoperando e si è anche aperto un rapporto di collaborazione con le autorità messicane“, ha aggiunto Orlando. Furono proprio i genitori della bimba scomparsa a rivelare, dopo essere stati contattati via mail da Celeste Ruiz che diceva di essere la loro figlia ma di non voler essere cercata, l’elevata compatibilità della foto che la giovane inviò loro con il volto di Angela Celentano: “Gli esami effettuati dal Ris e da esperti israeliani di nostra fiducia hanno chiarito che la foto inviataci via mail da Celeste non è ritoccata né contraffatta, anzi presenta evidenti punti di contatto con il probabile volto di Angela. Ecco perché quella messicana resta la pista più credibile”. Per i coniugi Celentano, inoltre, la foto di Celeste Ruiz somiglierebbe anche alla sorella di Angela, altro elemento, questo, che li induce a sperare che la loro figlia sia viva, in Messico.

E ora le parole del ministro Orlando riaccendono le speranze, scevre però da illusioni: l’inchiesta non è infatti ancora riuscire a capire se questa ragazza, Celeste Ruiz, esista davvero, e se sì, dove sia andata a finire. Dopo i contatti con la famiglia Celentano, infatti, quella misteriosa ragazza fece perdere le sue tracce. Era davvero Angela?

Costanza Caracciolo al Pitti Uomo 2017: smentita la presenza a Made in Sud (FOTO)

madre tenta di uccidere figlia 3 anni

Roma, madre tenta di uccidere la figlia di 3 anni: psicofarmaci nel biberon