in

Angela Stefani uccisa a Salemi, omicidio risolto: arrestato Vincenzo Caradonna

Il giallo sulla scomparsa di Angela Stefani è giunto ad una svolta. Nove mesi fa, l’ex Rosario Scianna e uno dei loro figli, Francesco, avevano denunciato l’assenza della donna. Sin da subito i Carabinieri avevano perquisito la casa dove viveva in compagnia del suo ex partner Vincenzo Caradonna. L’uomo era risultato subito tra i sospetti poiché in pochissimo tempo aveva fatto perdere le sue tracce. Finalmente questa mattina, 23 ottobre 2019, si è riportata luce su tutto il caso e Caradonna è stato arrestato con l’accusa di omicidio.

angela stefani uccisa a salemi

Angela Stefani uccisa a Salemi

Vincenzo Caradonna è un ex convivente di Angela Salemi, sparita il 21 gennaio scorso. Fin dall’inizio qualcosa nel suo racconto non tornava. Dal momento in cui Angela è scomparsa sul compagno quarantasettenne gravava il sospetto che potesse averla uccisa e poi averne occultato il cadavere.

Uno dei principali indizi a suo sfavore è il fatto che non aveva mai denunciato la scomparsa della mamma bolognese. Era stato invece l’ex compagno di Angela, Rosario Scianna, che aveva puntato il dito subito contro Caradonna. “Sono andato a letto a dormire e quando mi sono svegliato la mia convivente non c’era più”, si era limitato a dire Caradonna dopo la scomparsa della donna. Il caso di Angela Stefani, dopo la denuncia dell’ex compagno, è stato portato alla luce dalle telecamere di “Chi l’ha visto?”.

angela stefani uccisa a salemi

L’arresto di Vincenzo Caradonna

Vincenzo Caradonna aveva fatto perdere le sue tracce, ma i Carabinieri l’avevano individuato a casa della sorella. Si era trasferito lì da quando la sua abitazione, dove viveva con Angela, era stata posta sotto sequestro. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario, distruzione e occultamento di cadavere, e detenzione di ordigni esplosivi. Fondamentali per arrivare all’arresto dell’ex convivente della quarantottenne bolognese sono stati proprio gli esami dei carabinieri del Ris di Messina che hanno trovato molte tracce di sangue nella casa in via Verga e in quella di contrada Baronia a Salemi.

>> Tutte le news di cronaca

Bio-on Bologna: arrestato un manager, sequestrati 150 milioni all’azienda delle bioplastiche

Le Donatella Instagram, magliette trasparenti: «Non era finita la stagione dei meloni?»