in ,

Angelina Jolie in difesa dei piccoli Siriani

L’indimenticabile protagonista di “Lara Croft mette lo stesso impegno che mette nel cinema anche come ambasciatrice dell’UNHCR. Questo incarico nell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (United Nations High Commissioner for Refugees), Agenzia delle Nazioni Unite specializzata nella gestione dei rifugiati che fornisce loro protezione internazionale ed assistenza materiale, si prefigge soluzioni durevoli per la loro drammatica condizione e porta la Jolie a fare dichiarazioni sulla situazione attuale. Jolie for UNHCR

I piccoli cittadini della Siria e le orribili condizioni nelle quali vivono servono a sollevare una presa di coscienza nella comunità internazionale. Nell’affermazione, ripresa da ‘E!News’, la 38enne attrice e inviata speciale dell’UNHCR sottolinea che quello che sta accadendo ai piccoli Siriani è drammatico ed inconcepibile. Centinaia di giovani innocenti hanno perso la vita in circostanze raccapriccianti come i recenti attacchi che si sono verificati a Damasco. Ora un milione di bambini siriani stanno lottando per sopravvivere come rifugiati in condizioni disumane.

La Jolie ha aggiunto che ognuno di questi piccoli profughi è vittima innocenti di un conflitto assurdo e senza senso. Più di ogni altra cosa hanno bisogno di misure di sicurezza e garanzie da parte di chi tutela la loro incolumità.  Poi l’attrice ha spinto la comunità internazionale a disporre di misure immediate per la salvaguardia della Siria ripristinando e riannodando i fili della pace con insistenza e risolutezza.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Rosmarino: un vero toccasana per la memoria

Test d'ammissione

Test d’ammissione: ecco cosa fare se si viene bocciati