in ,

Ankara: attentato a 500 metri dal parlamento, oltre 28 morti e 60 feriti, l’esercito crede nel coinvolgimento del Pkk

Pochi istanti, il botto, il fumo, urla e grida. Una forte esplosione nel centro di Ankara, la capitale della Turchia, ha scosso la città. L’attentato è avvenuto a neanche 300 metri dal Parlamento e dal quartier generale dell’esercito. I video trasmessi dalla tv turca testimoniano una densa colonna di fumo che si leva dagli edifici del centro.

Secondo i media venti ambulanze sono state inviate sul luogo. La Cnn turca, citando un documento dell’ufficio del governatore locale,  parla di un’autobomba. Attentato, sempre secondo le stesse fonti, avvenuto al passaggio di un mezzo che trasportava soldati nei pressi di un complesso militare nella zona centrale di Kizilay. Il numero delle vittime accertate adesso supera i ventotto, da aggiungere a oltre sessanta feriti. Il macabro bilancio è confermato da una nota del Ministero della Salute.

Dopo l’attentato a Istanbul di poche settimane fa, anche Ankara sembra essere tornata nel centro del mirino terroristico. Ancora da capire di quale matrice, anche se fonti interne all’esercito affermano il coinvolgimento del Pkk. L’ultima “aggressione” nella capitale risale al 2013, quando 103 persone hanno perso la vita. La polizia e lo stesso premier Ahmet Davutoglu fanno sapere che le indagini sull’accaduto sono in corso.  Il portavoce del partito Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan, Omer Celik, su Twitter ha parlato di “un atto di terrorismo“. Intanto secondo fonti locali il premier turco Davutoglu ha annullato il suo viaggio a Bruxelles previsto per domani. Altri media diffondono la notizia secondo cui l’autorità televisiva turca ha imposto un divieto di trasmissione delle immagini, foto e video, dell’esplosione dell’autobomba.

 

Biglietto del treno

Biglietto del treno per bambini: ecco quanto pagano, a seconda del trasporto locale

freddy sorgato ricrso in appello

Isabella Noventa news, spunta agenda di Freddy: annotazioni ‘ossessive’ sulla vittima