in

Anniversario Lucio Battisti, il ricordo di Mogol

Lucio Battisti cantando i testi del paroliere Mogol ha dato un contributo enorme alla storia della musica italiana. L’artista ha venduto nel mondo oltre 25 milioni di dischi. Ancora oggi le sue canzoni arrivano al cuore di chi li ascolta. Brani apparentemente semplici, ma con una grande forza emotiva dentro, a cui la voce e l’interpretazione di Battisti hanno dato il dono dell’immortalità.

Mogol lo ricorda a Skytg24 dicendo “Eravamo i due fan più grandi, l’uno dell’altro”. Un’alchimia tra i due che ci ha regalato parole e note che tutti abbiamo canticchiato tante volte e in tante occasioni della nostra vita.

Battisti si è spento a Milano il 9 Settembre del 1998. Successi come “Acqua azzurra, acqua chiara”, “Mi ritorni in mente”, o “I giardini di marzo” rimangono canzoni vive nella memoria collettiva, e non dei soli amanti della musica leggera italiana.

Seguici sul nostro canale Telegram

Città della Scienza in cenere ma quel titolo “Fate Presto” è vergognoso

Migliore Caffè e Thè a Milano: torrefazione e non solo…