in ,

Anoressia e bulimia tema di una nuova legge: carcere e multe per chi le istiga

Verrà presentata in Parlamento una proposta di legge sul tema anoressia e bulimia. La volontà è quella di punire severamente chi istiga e promuove comportamenti e pratiche che possano portare o aggravare situazioni patologiche legate ai due gravi disturbi alimentari.

siti pro-mia pro-ana legge

E’ pazzesco pensare che in rete esistono molti blog e siti (spesso nascosti) nei quali è possibile provare consigli si diete estreme oppure su come raccontare bugie e scuse ai genitori. Oppure su come vomitare di più. Si chiamano siti “pro-Ama” (quelli che trattano l’anoressia) e “pro-Mia” (bulimia). Ma ora chi scrive e cura questi luoghi della rete potrà andare incontro a pene severe. Evidentemente, è contro internet la vera battaglia del legislatore, vero e spesso unico strumento di informazione dei giovani. Ma quando si tratta di internet dare un volto ai colpevoli diventa sempre più complicato. Anche in questo caso, quindi, non sarà facile andare a colpire chi istiga e promuove le diete estreme. Il tema è assai delicato perchè tocca un argomento al limite tra l’istigazione (crimine) e la malattia. Possiamo ipotizzare che vi sarà una compartecipazione tra poliza postale ed esperti nel settore dei disturbi alimentari. Di certo il compito di coloro che saranno deputati alla ricerca di questa nuova categia di reati sarà tutt’altro che lineare Ora occorrerà andare a studiare a fondo la legge che, come detto, verrà presentata a breve in Parlamento. Quel che è certo è quanto segue.

Carcere e multe da 10mila a 50mila euro per chiunque istiga o millanti consigli sul tema anoressia e bulimia. Pene raddoppiate se il reato è commesso nei confronti di minori di 14 anni. Sono moltissimi in Italia e nel nord del mondo i ragazzi, soprattutto femmine, che soffrono di queste psico-patologie alimentari.

one direction concerto san siro

One Direction, Niall Horan indossa i pantaleggins di Miley Cyrus: lo scatto fa impazzire Twitter

Swift Jordan

Taylor Swift canta e si commuove per un bimbo malato di leucemia