in

Ansia e depressione a causa della sindrome da rientro: ecco come combatterla

Ansia e attacchi di panico non si manifestano solamente nei periodi cupi e freddi o particolarmente impegnativi bensì può succedere di inciampare anche nella sindrome da rientro, uno stato di forte depressione dovuto all’impasse di tornare nuovamente alla normale routine dopo un periodo spensierato e rilassante. Ma come intervenire?

Gli italiani soffrono sempre di più di sindrome da rientro: secondo uno studio condotto da “In a bottle”, il 50% dei cittadini italiani passa un periodo di forte stress dopo il periodo delle vacanze. La valigia da rifare, il traffico da bollino rosso da affrontare ma soprattutto dover ricominciare il lavoro sembrano una vera e propria tortura per chi si è concesso qualche giorno di relax sotto al sole estivo: 1 italiano su 3, infatti, si dice non psicologicamente pronto ad affrontare il rientro e il 49% vede, negli ultimi giorni di vacanza, il periodo peggiore dell’anno.

Ma come evitare l’ansia, gli attacchi di panico e la depressione all’orizzonte causati dalla sindrome da rientro? Secondo gli esperti il modo migliore per affrontare questo difficile momento dell’anno è quello di non lasciarsi andare ma adottare il giusto approccio mentale aiutandosi da una dieta sana e uno stile di vita salutare: importantissimo, infine, è tornare al lavoro impegnandosi a pieno sin da subito senza però esagerare. Niente giornate intere in ufficio per recuperare il tempo “perso” o abbuffate consolatorie: gli stili di vita sbagliati porterebbero solamente ad un peggioramento di questo stato d’ansia.

Il Segreto cambio programmazione

Replica Il Segreto oggi 1 Settembre 2016: ecco dove vedere la puntata

Giardini privati aperti al pubblico a Ferrara

Interno Verde Ferrara 2016: due giorni di eventi per scoprire i giardini segreti della città