in

Ansia e tachicardia: come capire quando è attacco di panico o patologia cardiaca

Gli attacchi di panico e i disturbi d’ansia sono caratterizzati da diversi sintomi: vertigini, tremori, sensazione di soffocamento, mal di testa, dolori somatici e, in ultimi, la tachicardia. Questo fenomeno consiste in un anomalo ritmo cardiaco, la frequenza dei battiti risulta più alta della norma. In questi casi, però, è utile capire se si tratta davvero di attacchi di panico oppure di una patologia cardiaca. Esistono dei modo per scoprirlo, ecco quali sono.

[button_1 text=”Scopri%20di%20più%20sugli%20Attacchi%20di%20Panico” text_size=”32″ text_color=”#000000″ text_bold=”Y” text_letter_spacing=”0″ subtext_panel=”N” text_shadow_panel=”Y” text_shadow_vertical=”1″ text_shadow_horizontal=”0″ text_shadow_color=”#ffff00″ text_shadow_blur=”0″ styling_width=”40″ styling_height=”30″ styling_border_color=”#000000″ styling_border_size=”1″ styling_border_radius=”6″ styling_border_opacity=”100″ styling_shine=”Y” styling_gradient_start_color=”#ffff00″ styling_gradient_end_color=”#ffa035″ drop_shadow_panel=”Y” drop_shadow_vertical=”1″ drop_shadow_horizontal=”0″ drop_shadow_blur=”1″ drop_shadow_spread=”0″ drop_shadow_color=”#000000″ drop_shadow_opacity=”50″ inset_shadow_panel=”Y” inset_shadow_vertical=”0″ inset_shadow_horizontal=”0″ inset_shadow_blur=”0″ inset_shadow_spread=”1″ inset_shadow_color=”#ffff00″ inset_shadow_opacity=”50″ align=”center” href=”https://urbanpost.it/attacchi-di-panico-un-aiuto-concreto”/]

Distinguere la tachicardia dovuta a un attacco di panico o all’ansia e quella dovuta a una patologia cardiaca, è possibile seguendo alcuni specifici punti. Eccone quattro fondamentali:

Ritmo regolare o irregolare del battito cardiaco: durante un attacco di panico, il battito risulta sempre regolare nonostante la tachicardia. Al contrario, in caso di patologia cardiaca, si presenteranno condizioni di irregolarità, come aritmia.

Esordio e insorgenza: negli attacchi di panico, la tachicardia ha uno sviluppo graduale e dura approssimativamente una decina di minuti. La sua remissione segue la stessa regola. Quando, invece, siamo di fronte a un problema cardiaco, questa regolarità viene meno e il soggetto può passare da 60 a 150 battiti al minuto improvvisamente. L’insorgenza e la remissione, in questo caso, è altrettanto rapida.

Frequenza cardiaca: se la tachicardia non supera i 130 battiti al minuto, di norma, si tratta di un problema di natura ansioso. Invece, quando la frequenza cardiaca supera i 150/200 battiti al minuto, si può parlare di patologia cardiaca.

Sintomi che accompagnano la tachicardia: di norma, negli attacchi di panico, i sintomi sono sempre gli stessi e riguardano il senso di soffocamento, la paura di morire, mal di testa, palpitazioni e sudorazione. Alcuni di questi, però non sono presenti quando il problema è di natura cardiaca: dolori al petto e in zone localizzate sono indice di una probabile patologia se sono assenti altri sintomi come palpitazioni, sudorazione, vampate di calore, derealizzazione e depersonalizzazione.

[dicitura-articoli-medicina]

Attentato a Nizza sopravvissuta Dallas

Attentato a Nizza, giovane americana scampa alla strage: era a Dallas settimana scorsa

Calciomercato Napoli, ufficiale: Giaccherini è azzurro. Ecco le prime parole