in

Anticipazioni “Bella più di prima” La5, ospite della prima puntata sarà Barbara d’Urso

Mercoledì  29 gennaio, in seconda serata, debutta su La5 “Bella più di prima”, docu-reality in 7 puntate, incentrato sulle storie di donne che le vicissitudini della vita hanno segnato in maniera indelebile, sia psicologicamente che esteriormente. La fatica di crescere un figlio da sola, lo stress per la perdita di un lavoro, un divorzio difficile, l’aver superato una grave malattia, ecc. ecc. Storie di tutti i giorni in cui, spesso, si riconosceranno anche le telespettatrici. Grazie alla trasmissione però, le 7 donne protagoniste, che hanno dai 35 ai 55 anni, si prenderanno una grande rivincita sulle loro esistenze non semplici diventando belle più di prima.

angelica barbara d'urso la5 bella più di prima (2)

Infatti, il team di esperte, composto dall’hairstylist e consulente d’immagine  Monica Coppola, dal chirurgo estetico Fiorella Donati e dall’odontoiatra Maria Grazia Gualano, seguirà passo passo le 7 donne nel difficile percorso di rinnovamento estetico e psicologico. Ogni puntata avrà una protagonista assoluta che racconterà la sua storia, i suoi desideri, la sua voglia di riscatto, quello che non le piace di sé e i motivi che l’hanno spinta a intraprendere il percorso per diventare  “Bella più di prima”. Di grande intensità emotiva sarà il momento finale del programma in cui, la protagonista, alla presenza delle persone che le sono più care, si svelerà a valle del rinnovamento.

Nella prima puntata, la protagonista sarà la cinquantacinquenne Angelica. Si è lasciata alle spalle un tumore al seno e la separazione dal marito, suo unico grande amore. A sostenerla affettuosamente avrà una super special guest: la sua amica del cuore, Barbara d’Urso.

Written by Vittoria Verdi

Giornalista pubblicista, reporter e copywriter. Appassionata di cinema, simpatizza decisamente per i cani ma sta imparando a relazionarsi ai gatti con risultati soddisfacenti, scrive per svariate testate giornalistiche on line e cartacee. Astemia, vintage prima della moda del vintage e amante dello smalto rosso in ogni sua declinazione.

digital divide progetto Bologna

A Bologna un progetto per l’inclusione digitale delle fasce deboli

Il suicidio dell’extra-vergine: violento attacco del New York Times all’olio di oliva prodotto in Italia