in

Anticipazioni Centovetrine giovedì 4 Dicembre: Milo scopre la verità su suo padre

Anticipazioni Centovetrine giovedì 4 Dicembre – Stiamo per assistere all’inizio di una nuova puntata di Centovetrine, la soap opera made in Italy che da oltre quindici anni emoziona e appassiona il pubblico di Canale 5. Le trame di Centovetrine stanno regalando grandi emozioni al suo pubblico che attende quotidianamente di scoprire cosa succederà ai loro beniamini. In particolare a creare grande curiosità ed apprensione in quest’ultimo periodo è la liason amorosa che si è venuta a creare tra Cedric e Penelope e che oggi sarà scoperta da Emma. Quale sarà la reazione della donna? Ricordiamo intanto l’appuntamento con Centovetrine, ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle ore 14.10 su Canale 5.

Vediamo dunque cosa succederà nella puntata di oggi, giovedì 4 Dicembre, di Centovetrine: Jacopo (Alex Belli) è stato iscritto nel registro degli indagati per aver favorito la latitanza di Rowena (Cristina Moglia). Le paure di Fiamma (Caterina Misasi) si sono avverate e ora il giovane Castelli deve accettare di uscire di scena dal CDA della holding, lasciando il suo posto da vice presidente a Sebastian (Michele D’Anca). Proprio quest’ultimo però ha un piano per rafforzare la posizione della sua famiglia all’interno della holding, un piano che lascerà tutti sorpresi.

Nel frattempo Vincent (Alessandro Cosentini) non riesce ad accettare il modo in cui Penelope (Beatrice Aiello) ha deciso di lasciarlo e di partire, allontanandosi per sempre da Torino. Il giovane non capisce quali siano le motivazioni che spingono la donna che stava per sposare ad allontanarsi, ignaro della liason amorosa che Penelope ha stretto con Cedric (Enrico Lo Verso). Intanto Milo (Tommaso Neri) scopre tutta la verità sul suo padre naturale. Come reagirà il bambino?

Fiorentina Juventus

Fiorentina-Juventus: probabili formazioni quattordicesima giornata Serie A

Claudia Galanti rivelazioni sulla morte della figlia

Claudia Galanti, la figlia sarebbe morta a causa di una sindrome: Sids ecco cos’è