in

Anticipazioni Il tempo del coraggio e dell’amore, puntata 16 maggio 2014: Sira diventa una spia e la guerra è sempre più vicina

Questa sera alle ore 21.10 su Canale 5 quarta imperdibile puntata dello sceneggiato Il Tempo del coraggio e dell’amore, che sta ottenendo grandi consensi con la storia della bella Sira Quiroga, che da semplice sarta madrilena diventa una spia internazionale in un intrigo di passione e mistero sulla scia del secondo conflitto mondiale. Questa volta la protagonista dovrà fare i conti con la proposta di Rosalinda, che le chiederà di diventare una spia per i Servizi Segreti Britannici mentre incombe minacciosa la Seconda Guerra mondiale.

Marcus e Sira il tempo

La vita di Sira è stata completamente sconvolta dall’arrivo di Rosalinda Fox, una giovane inglese dal carattere gioviale con la quale riesce ad instaurare un rapporto di amicizia molto forte, e il giornalista di guerra Marcus Logan, che aiuta Sira a ricongiungersi con la madre e con il quale riscopre l’amore. Dolores arriva a Tetuan ma è molto sconvolta dalla Guerra civile che ha sconvolto il suo paese e la sua vita. Intanto Rosalinda è molto malata e rischia di essere mandata via dal paese per decisione dei tedeschi, che sospettano una cattiva influenza sull’amante Juan Luis Beigbeder. Per proteggerla ed impedire il sopruso, Marcus decide di rubarle il passaporto ma viene scoperto e spedito in Marocco.

Rosalinda decide di fuggire dal paese insieme all’amato Juan Luis, e la sua destinazione è la Spagna, dove incombe minacciosa un nuova e pericolosa guerra. Quando rientra a Tetouan, la donna propone a Sira di diventare una spia per Servizi Segreti Britannici e, sotto falsa identità, avrà il delicato compito di scoprire le mosse dei tedeschi. Ma i tempi stanno per diventare sempre più oscuri perché ormai è alle porte la Seconda Guerra Mondiale.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Edin Dzeko

Mercato, Inter: Dzeko è sempre più lontano

sfruttamento braccianti

Agro pontino, braccianti indiani costretti a drogarsi per lavorare più a lungo nei campi