in

Anticipazioni Le Iene Show: il lavoro in nero dei portaborse

Instancabile e stacanovista. Filippo Roma, oltre a raccogliere la segnalazione dell’assistente di un Senatore, ha realizzato un’ulteriore inchiesta sul tema del lavoro in nero dei portaborse. Questa sera, domenica 19 maggio, il filmato andrà in onda all’interno della nuova puntata de Le Iene Show, condotta da Ilary Blasi e Teo Mammucari. Cosa racconterà alla Iena l’assistente del Senatore?

le iene show

Il portaborse segnalerà: “Il fatto che lavoro in nero da tantissimi anni, dal 2003” aggiungendo per meglio dipingere la propria situazione: “Completamente senza contratto di alcun genere e di alcun tipo” tanto che alla domanda di Filippo Roma: “Come ti pagano?” la persona in questione risponderà con: “ In contanti. In ufficio prende i soldi o dal portafogli o dalla tasca della giacca e me li consegnano” annunciando oltretutto di percepire circa “800 euro al mese”. Quando la Iena cerca di approfondire l’intervista e tenta di capire i motivi di tale pratica, che a quanto pare è molto diffusa in Parlamento, almeno stando alle parole dell’intervistato che asserisce che: “ il 70% dei misi colleghi si trova nelle mie stesse condizioni”, l’assistente dice di essere tenuto in nero “per evitare di pagare i contributi”.

Visto però che nella scorsa legislatura è stato stabilito che solo l’assistente legato al parlamentare da un contratto di lavoro possa entrare in Parlamento e scoperto che su 315 senatori, vi sono solo 98 portaborse in regola, per cercare di capire meglio cosa stia succedendo e verificare quanto raccolto nell’intervista le Iene hanno fatto una richiesta scritta al presidente Piero Grasso e ai tre questori del Senato Lucio Malan, Laura Bottici e Antonio De Poli; una richiesta a cui, per ora, solo Laura Bottici ha risposto rilasciando un’intervista.

Adda in piena, alberi sott'acqua

Maltempo al Nord: l’Adda in piena al parco della Bisarca (foto e video)

un posto al sole

Anticipazioni Un Posto al Sole 20-22 maggio: la vendetta di Maddalena