in

Anticipazioni “Linea Gialla” 17 settembre: prima puntata tra cronaca e ‘cold case’

Questa sera, alle 21.10 debutta su La7 “Linea Gialla” il nuovo programma condotto da Salvo Sottile che analizzerà i casi di cronaca: sia quelli di strettissima attualità, di qualsiasi natura, che hanno bisogno di un’indagine e di un approfondimento; sia quelli ancora irrisolti che attendono delle sentenze definitive o delle risposte. Spazio anche ai ‘cold case’, ovvero quei fatti avvenuti nel passato, ancora irrisolti e sui quali gli inviati della trasmissione lavorano per cercare testimonianze e nuovi indizi che riescano a far luce dando una soluzione. linea gialla di salvo sottile

Il conduttore sottolinea che il suo programma vuole essere la tessera mancate nel puzzle del palinsesto di La7 e  una realtà a se stante e totalmente diversa da ‘Quarto Grado’ e da ‘Chi l’ha visto’.  Lo stesso Salvo Sottile fornisce delle indiscrezioni sugli argomenti della serata: saranno cinque le storie di cui si parlerà e tra i temi in scaletta: i risvolti delle indagini sulla morte di Yara Gambirasio, i retroscena sull’omicidio di Melania Rea, la storia di alcuni ricercatori di Catania, morti di tumore durante il loro dottorato e, in particolare, il caso di Valentina Salamone. Il giornalista evidenzia che è stato lui, in prima persona, a battersi con il padre di Valentina per far parlare di questa vicenda e non farla archiviare come suicidio.

Salvo Sottile ha anche parlato delle persone in studio con lui:  al suo fianco si troverà un volto nuovo e storico inviato di “Chi l’ha visto”, Fiore De Rienzo che presenterà dei servizi inediti. E così, come nel programma di Rete4 “Quarto Grado”, saranno immancabili gli opinionisti che cambieranno di puntata in puntata.

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Linea Gialla, intervista a Salvo Sottile: “non è più Quarto Grado, denuncio realtà sconosciute” (video)

Novità Google: anche Bump di proprietà del colosso americano