in

Anticipazioni Quarto Grado 23 maggio: nell’ultimo appuntamento stagionale si parlerà della strage di Santhià

Questa sera, venerdì 23 maggio in prima serata su Rete4 alle ore 21.15, al centro dell’ultimo appuntamento stagionale con i grandi casi di cronaca di “Quarto Grado” si parlerà della strage di Santhià. I conduttori Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, dopo aver dato in diretta l’annuncio del ritrovamento del venticinquenne Lorenzo Manavella, colpevole del triplice omicidio familiare, approfondiranno le ragioni di un tale efferato gesto. Alessandra Viero e Gianluigi Nuzzi


In seguito il settimanale a cura di Siria Magri tornerà ad occuparsi della scomparsa di Elena Ceste, della quale si sono perse le tracce lo scorso 24 gennaio. E cercheranno di capire chi si nasconde dietro il cosiddetto “consolatore”? Gli inquirenti ritengono interessante una lettera anonima, in cui un uomo afferma che la verità è da ricercare nei versetti del Vangelo. Alessandra Viero3

In conclusione si parlerà ancora della vicenda di Roberta Ragusa e aggiornamenti sul delitto di Daniela Sabotig: per la morte della farmacista di Udine, causata in apparenza da un incidente stradale, il trentino Ivan Zucchelli è stato accusato di omicidio volontario e sarà processato con rito abbreviato. Con la puntata di stasera, il settimanale Videonews a cura di Siria Magri chiuderà un’altra brillante stagione su Retequattro. “Quarto Grado” in nove mesi (settembre 2013-maggio 2014), ha segnato un incremento degli ascolti del 26%.  

 

 

 

 

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Saluto nazista no reato

Svizzera, saluto nazista no reato se esprime opinione personale

Giuseppe Fiorello facebook

Stasera in Tv: per non dimenticare “Brancaccio”, Il tempo del coraggio e dell’amore, Quarto Grado e Catfish – false identità