in ,

Anticipazioni Quarto Grado oggi, 19 maggio 2017: Igor,Isabella Noventa e Yara Gambirasio

Cosa accadrà secondo le anticipazioni di Quarto Grado di oggi, 19 maggio 2017, all’interno del programma in onda su Rete 4 dalle 21:15 circa e condotto da Gianluigi Nuzzi ed Elena Tambini? La trasmissione continuerà ad occuparsi della caccia a Igor il russo.  Dopo un mese e mezzo di ricerche incessanti, pare proprio che la cattura di Norbert Feher sia ancora molto lontana. L’uomo, il killer di Budrio, nonostante il massiccio dispiegamento di forze, per ora è sempre riuscito a non farsi trovare. C’è chi afferma che il blitz compiuto negli scorsi giorni in un ex cinema nella zona di Portomaggiore, in provincia di Ferrara, avrebbe mancato la cattura dell’uomo più ricercato d’Italia per pochi minuti e chi, invece, ormai sottolinea le ingenti spese sostenute dallo Stato per questa caccia all’uomo, una caccia che pone in evidenza come Igor riesca a farsi beffe di tutti.

Gianluigi Nuzzi si occuperà poi del caso riguardante la scomparsa di Isabella Noventa per aggiornare i propri telespettatori su quanto accaduto nell’ultima udienza del processo a Freddy, Debora Sorgato e Manuela Cacco. I tre devono rispondere per il delitto della donna. Nella nuova puntata di Quarto Grado di stasera verrà dato spazio a Paolo Noventa, fratello di Isabella. L’uomo ribadirà con forza di non credere alla versione dei fatti fornita da Freddy Sorgato.

>>> TUTTE LE NOVITà SUL CASO RIGUARDANTE LA SCOMPARSA DI ISABELLA NOVENTA

Riflettori accesi anche su Massimo Bossetti e sullo scontro fra accusa e difesa in vista del processo d’appello per il delitto di Yara Gambirasio. Il prossimo 30 giugno, infatti, l’operaio di Mapello tornerà in Aula per la prima udienza.

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Alessandra Solmi

Colori, test di farnsworth munsell per capire quanti ne possiamo distinguere

Colori, il test scientifico che permette di capire quanti ne riusciamo a distinguere

arrestato portavoce famiglia scazzi

Sarah Scazzi ultim’ora: arrestato l’ex portavoce della famiglia Scazzi, ecco le accuse a suo carico