in

Anticipazioni Report: cosa serve per uscire dalla crisi?

Come farà l’Italia ad uscire dalla morsa della crisi? A rispondere a questa domanda ci prova Report grazie al servizio di Michele Buono intitolato “Gli Austeri”. Il programma di Rai 3, condotto da Milena Gabanelli, ed in onda domani sera, domenica 12 maggio, si dedicherà, pertanto, ad indagare le possibilità che il nostro Paese ha per rialzarsi andando a sporcarsi le mani, o meglio, entrando in quello che è stato soprannominato il dibattito che vede contrapposti, alla politica degli investimenti, gli austeri.

report

Divisi fra: “Abbiamo bisogno che i nostri governi spendano di più, non di meno” citazione del premio Nobel Paul Krugman  la cui frase prosegue dicendo: “perché questa è l’unica soluzione. Assumere insegnanti. Costruire infrastrutture. Fare quello che fu fatto con la seconda guerra mondiale, possibilmente scegliendo spese utili” e gli austeri che dicono che non ci sono soldi, pare difficile scegliere la strada giusta, ma anche starsene con le mani in mano a guardare è un errore. Insomma, come verrà detto nel servizio sopra citato, perfino l’economista Keynes avrebbe  risposto agli austeri che:  “E che le case, le fabbriche si costruiscono con i soldi? Mancano per caso i mattoni, le materie prime? Non ci sono gli operai, gli ingegneri? Ah i soldi! Ma è solo una questione tecnica!Report, quindi, pur elencando le varie teorie, proverà ad immaginare, con la puntata di domani, quali potrebbero essere i benefici di uno sistema economico e politico incentrato sul cittadino ed il lavoro cancellando, almeno ipoteticamente, il fiscal compact in Europa e l’obbligo di pareggio di bilancio. Partendo dall’esempio di Nantes che uscì da una crisi profonda provocata dalla chiusura dei cantieri navali, con una politica di investimenti sulla città e sulla ricerca, passando per la Kfw tedesca, la Wolksvagen e la città di Youngstown in Ohio, Report cercherà di tracciare una nuova via d’uscita per non ripetere gli errori fatti dagli americani.

Da Twitter arriva infine un’altra anticipazione. Nella puntata di domani sera andrà in onda anche il proseguimento del servizio della settimana scorsa. Con Do ut Des di Alberto Nerazzini si era parlato di quella parte della Regione Lombardia corrotta e punti cardine dell’inchiesta erano stati Roberto Formigoni e l’Expo 2015, ma l’argomento vedrà un nuovo approfondimento. In Do ut Des 2, si parlerà di Umberto Veronesi scelto da Maroni come garante per vigilare sul sistema sanitario della Lombardia coinvolto, però, nella realizzazione del Centro di ricerca biomedica avanzata (Cerba), il cui progetto è intrappolato nel fallimento Ligresti.

photo credit: ScriS – www.scris.it via photopin cc

Referendum

Anticipazioni Uomini e Donne: nuovo amore per Karina Cascella