in

Anticipazioni Striscia la Notizia: picchiata la troupe con Edoardo Stoppa

Gli inviati di Striscia la Notizia rischiano la propria pelle quasi sempre. Valerio Staffelli, Edoardo Stoppa, Luca Abete, Gimmy Ghione e Max Laudadio, alla ricerca di verità scomode, pronti a denunciare pubblicamente truffe, mancanze delle pubbliche amministrazioni, maltrattamenti agli animali o anche solo pronti a consegnare uno sgradito tapiro, hanno ormai subito parecchie aggressioni. C’è chi tenta di distruggere la telecamera, di rubare la cassetta con il filmato, c’è chi, poi, picchia cameraman ed inviato pensando di intimorirli ed evitare così che l’indagine prosegua, ma, a sottolineare il fatto che Striscia non si ferma davanti alle minacce e alle intimidazioni, questa sera, venerdì 17 maggio, su Canale 5, il programma di Antonio Ricci manderà in onda il filmato che narra l’aggressione a Stoppa e alla troupe che era con lui.

striscia la notizia

Stoppa stava realizzando una inchiesta in provincia di Vicenza per presunti maltrattamenti agli animali quando una persona dell’allevamento in questione, proprio nel corso di un controllo sul benessere degli animali, controllo anche ad opera dei Nas di Padova e ripreso dalle telecamere di Striscia, si è sfogato contro la troupe guidata dall’inviato Edoardo Stoppa.  Risultato dell’aggressione? Un cameraman, un collaboratore e lo stesso Stoppa sono finiti nell’ospedale di Santorso, a Vicenza, a causa, soprattutto, di un colpo all’inguine per un calcio e di una ferita al collo. Edoardo Stoppa è stata subito dimesso, mentre i colleghi sono rimasti in ospedale sotto osservazione.

Il Presidente del Veneto, Luca Zaia,  in attesa della puntata di questa sera, ha voluto mandare il suo personale messaggio di piena solidarietà a Striscia e ad Edoardo Stoppa per l’aggressione subita che ha detto: “Sono stati aggrediti mentre stavano lavorando, come sempre, per difendere il benessere degli animali, che è elemento tipico di una società civile che voglia definirsi tale” aggiungendo poi: “Sono rispettoso delle indagini in corso da parte dei Nas e del loro esito e ringrazio tutti coloro che ci aiutano a evidenziare situazioni di grande o piccola violazione, perché qualunque violenza subita dagli animali è una violenza che subisce tutta la società”.

look emma watson

Cannes 2013, Emma Watson è la bad girl più glamour sul red carpet di “The Bling Ring”

Calciomercato Real Madrid: arriva Juan Mata dal Chelsea?