in

Anticipazioni Terra! 18 novembre: i disastri ambientali e l’inerzia della politica

I disastri ambientali, i mutamenti climatici, l’inerzia dell’uomo e le promesse mancate sono al centro del nuovo appuntamento con “Terra!”, in onda lunedì 18 novembre, in seconda serata, su Retequattro. Questa settimana il programma, a cura di Toni Capuozzo, mette in fila una serie di eventi catastrofici – dal dramma delle Filippine, al terremoto di Haiti, fino al sisma che ha devastato l’Aquila – per indagarne le cause, le tecniche di prevenzione e le difficoltà del dopo.

terra!  anticipazioni

Davanti agli occhi del telespettatore scorrono le immagini di ciò che resta della città di Tacloban (Filippine) dopo il passaggio del tifone Haiyan: i superstiti, stremati, osservano i cadaveri ammassati e cercano una via di fuga aggiungendosi ai novecentomila sfollati. Commuovono le lacrime del rappresentante di Manila alla conferenza sul clima mentre parla della prova terribile cui è sottoposto il suo popolo. E poi Haiti, colpita nel 2010 da un terremoto che ha provocato oltre 200.000 morti. L’entità dei danni materiali è ancora sconosciuta. Infine, l’Aquila, un dramma coltivato in casa nella cornice consueta degli scandali, delle promesse mancate, dei soldi che, quando arrivano, si rivelano insufficienti.

L’inerzia della burocrazia e l’insipienza della politica accompagnano anche i drammi possibili, prevedibili, anche se in un futuro lontano, lontanissimo. La cosiddetta “zona rossa”, alle pendici del Vesuvio, comprende 24 comuni. Migliaia di persone esposte al rischio del risveglio del vulcano. C’è un piano di evacuazione? Ne sono al corrente gli abitanti dell’area? Sono state predisposte misure d’emergenza?

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Centovetrine lunedì 18 novembre: la protesta di Laura la salverà?

Anticipazioni Il segreto lunedì 18 novembre: i tradimenti di Juan vengono alla luce