in

Anticipazioni Uomini e Donne: nel Trono Over la sfilata maschile “Il Cenone di Capodanno”

A Uomini e Donne inizia la sfilata maschile dal tema “Il Cenone di Capodanno e il primo a rivolgersi alla stylist Anahi è Guido che sfila in smoking facendo la sua figura e ottenendo ottimi voti. Giuliano fa da solo e sceglie anche lui lo smoking, arricchito da lustrini, stappa la bottiglia di Champagne e lo offre alle dame riscuotendo buoni voti. A sorpresa Rocco, fa per conto suo e sfila con vestito e soprabito ma ha voti non esaltanti. Antonio fa altrettanto sfilando in abito scuro classico ma la votazione non lo premia. Poi è il turno di Graziano che va da Anahi che critica i suoi capelli ma lui è irremovibile: “fatemi di tutto ma non tagliatemeli!”. La stylist opta per un look alternativo e Graziano sfila in stile Capodanno ai tropici, con camicia bianca aperta e giacca avana e arrivano numerosi 10 e il 5 di Colomba…UeD Trono Over Graziano2

Samuel fa da solo e pensa alle Seychelles, Anahi critica la sua scelta e sfila con una t-shirt smanicata, collanina e pantalone bianco, ottenendo voti molto bassi e scatenando una pacata discussione. Anche Paolo D. fa da solo e sfila in abito scuro con cravatta chiara ottenendo una votazione non eccezionale e suscitando, persino stavolta, commenti a profusione. E l’immancabile storica opinionista Tina Cipollari fomentata ed incitata dalle altre dame.

Poi Rodolfo va da Anahi e sfila in abito nero di velluto con scarpe di vernice raccogliendo voti altissimi. L’ultimo a sfilare è Donato che fa per conto suo e sfila col suo abito grigio ottenendo voti un po’ bassi. La classifica decreta Samuel al nono, Paolo D. all’ottavo, Donato al settimo, Rocco al sesto, Antonio al quinto, Guido al quarto, Giuliano al terzo, Graziano al secondo e Rodolfo è il vincitore. I primi cinque passano alla finalissima.

Seguici sul nostro canale Telegram

Cronobiologia e sistema immunitario: la frontiera degli antirughe

find my family

Così lontani così vicini anticipazioni: Al Bano e Cristina Parodi sulle orme di Raffaella Carrà