in ,

Antonio Di Natale ritiro, il calcio saluta il bomber della serie A: lacrime da Fantacalcio [GALLERY]

Sarà una serata speciale nel nuovo impianto di Udine: nello stadio costruito dalla famiglia Pozzo, in occasione dell’ultima giornata di serie A, si chiuderà una storia bellissima di calcio rappresentata da Antonio Di Natale. Il calciatore napoletano, infatti, chiuderà oggi, all’età di 39 anni, la sua carriera da calciatore congedandosi dopo una stagione vissuta ai margini della squadra a causa dei continui infortuni muscolari e qualche battibecco di troppo con Stefano Colantuono. Gli ultimi dodici mesi non possono, però, negare la storia di Totò Di Natale con la maglia dell’Udinese: 190 reti in 384 presenze con la casacca bianconera per l’attaccante napoletano. Tantissimi i traguardi raggiunti, dalle qualificazioni in Champions League, poi sfumature ai preliminari, ai titoli di capocannoniere in serie A, alle magie in compagnia prima di Vincenzo Iaquinta, poi di Alexis Sanchez, poi da solo nel cuore dell’area avversaria.

TUTTO SUL MONDO DEL CALCIO CON URBANPOST!

Nella sua lunga carriera da calciatore in serie A, però, Totò Di Natale ha anche indossato la casacca dell’Empoli, squadra dove si è formato e da cui è partito per la grande scalata nel mondo del calcio che conta: come non ricordarlo in coppia con Ciccio Tavano e poi in tandem con Tommaso Rocchi. Di Natale è l’ottavo bomber di sempre della serie A: grazie ai suoi 310 gol messi a segno nel massimo campionato italiano ed è preceduto da fuoriclasse del mestiere come Filippo Inzaghi ed icone del mondo calcistico come Silvio Piola, Francesco Totti, Roberto Baggio e Alessandro Del Piero.

Come non ricordare, infine, Antonio Di Natale con la maglia della Nazionale: il gol con la Spagna messo a segno in occasione dell’ultimo Europeo di calcio, quello perso in finale proprio contro gli iberici, resterà un ricordo indelebile. Ma sempre per una partita contro le furie rosse spagnole, il buon Di Natale sarà ricordato: ad Euro 2008, infatti, fu il suo errore dal dischetto a condannare l’Italia di Donadoni all’eliminazione. Ma oggi è solo tempo di festa e di pianti per i fantallenatori che dal prossimo mese di agosto dovranno trovare ufficialmente un nuovo attaccante a cui affidare le sorti del proprio cammino.

Raffaella Carrà età

Domenica In, Paola Perego lascia? Raffaella Carrà favorita: ecco le ultime notizie

forte di bard mostre 2016

Forte di Bard Mostre 2016, dagli Avengers a Chagall e Erwitt: orari, prezzi e info