in

Antonio Logli intervista, il disgusto della cugina di Roberta Ragusa: “Parole squallide e patetiche”

Scomparsa Roberta Ragusa ultime notizie: Antonio Logli ha parlato ai microfoni di Quarto Grado per la prima volta in sei anni. Condannato anche in Appello a 20 anni di reclusione per l’omicidio volontario della moglie e la distruzione del suo cadavere – “con grande fatica”, ha ribadito la giornalista che lo ha intervistato, Francesca Carollo, poco fa a Mattino 5 – si è professato innocente. Ha ammesso di avere tradito sua moglie ma negato con fermezza di averle mai fatto del male. Ha deciso di parlare per difendersi, ormai consapevole dell’immagine di sé che in tutto questo tempo l’opinione pubblica si è fatta, una ‘sfinge’, colpevole, chiusa in un silenzio sospetto. La sua tardiva autodifesa è apparsa “sincera” alla giornalista che ha ammesso: “in tutti questi anni da lui ho ricevuto porte in faccia”, poi finalmente “ha deciso di farsi intervistare, prima però abbiamo parlato in privato per tre ore, per instaurare una qualche conoscenza. E un padre affettuoso e ha paura di andare in carcere”.

Caso Roberta Ragusa News

Un Logli inedito che si è anche commosso quando ha parlato dei figli, e che mai si è tradito nel ricostruire i fatti e ha sempre usato il presente nel parlare della moglie Roberta Ragusa, sebbene due tribunali ne abbiano stabilito il decesso avvenuto per sua mano. Logli ha detto di non portare nemmeno rancore per il suo principale accusatore Loris Gozi: “Non ce l’ho con nessuno. Penso che ognuno ha una coscienza e che debba guardarsi nel profondo della coscienza, dell’animo, del cuore. Ma non voglio fare polemiche”.

Leggi anche: Antonio Logli intervista integrale a Quarto Grado: la sua verità sulla scomparsa della moglie

Roberta Ragusa news processo logli

Logli ha continuato a dichiararsi innocente – “Il dolore che provo e ho provato è lancinante, è il dolore di una persona che sa di non aver fatto niente e che si vede crollare il mondo addosso. La cosa che mi fa più male è che non si sa dove sia Roberta” – ipotizzando che la moglie sia viva e forse tenuta segregata chissà dove. Una ricostruzione dei fatti assurda a detta di Maria Ragusa, cugina della vittima, che da quelle parole si è sentita offesa: “Ho ascoltato l’intervista rilasciata da Antonio Logli, e già dopo avere udito le sue prime parole tardive, squallide e patetiche, mi è venuta voglia di cambiare canale” – così la donna a La vita in diretta“Alzi pure la polvere così da rimanerne coperto … “. La donna non ha voluto più aggiungere altro, attende prima che siano depositate le motivazioni della sentenza d’appello che ha confermato per Logli la condanna di primo grado a 20 anni di reclusione.

Grande Fratello 2018, Barbara d’Urso in diretta attacca il Ministro Fontana: “L’amore…”

Replica Grande Fratello 2018 finale

Replica Grande Fratello 2018 finale del 4 giugno: come vedere il video integrale