in

Anziana non paga il ristorante per protestare contro le Poste: a Savona una storia incredibile

Questo fatto arriva da Savona ed è una storia a dir poco incredibile. Secondo una notizia riportata da LaStampa, un’anziana signora non pagava il cibo consumato al ristorante per protesta contro le poste.

Non era solo per via della fame e dei crampi allo stomaco: l’anziana incriminata consumava i suoi pasti senza pagare come forma di protesta nei confronti della burocrazia eccessivamente articolata delle poste. 76 anni, da Torino e con una denuncia per una spesa mai pagata al supermercato e una condanna a tre mesi di carcere. Nel suo curriculum vi sono anche 7 giorni passati dietro le sbarre a Pontedecimo, nel mese di gennaio. In poco meno di due settimane, l’anziana signora non ha pagato il conto in almeno quattro bar più un ristorante, tutti nella provincia di Savona.

Dopo i sette giorni di carcere, vissuti in cella per quella sentenza che le aveva dato ben 3 mesi, l’anziana signora torna libera. Inizia tutto da lì; la pratica per il libretto nuovo alle poste è bloccata e non può ricevere la sua pensione. Servono documenti fra i quali la sua carta d’identità, ma le è stata sottratta. I giorni proseguono senza nulla di fatto e allora la vecchietta prende la sua decisione: mangiare e non pagare, ricevere una denuncia e mandare i carabinieri in posta per farsi dare la sua pensione e pagare i suoi debiti. Invece la denuncia non arriva e ci sono persone pronte a darle una mano. Dopo poco tempo però la pensione è finalmente arrivata, ma mancano gli arretrati. E Intanto il web insorge e si divide.

Photo Credit: Toa55/Shutterstock.com

Matteo Renzi Domenica Live

Matteo Renzi a Domenica Live: dalle unioni civili alla questione Libia, “L’Italia non va in guerra”

Riforma pensioni Matteo Renzi flessibilità Pensione anticipata Precoci usuranti

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Matteo Renzi assicura, le pensioni non si tagliano, flessibilità allo studio