in ,

Anziana stuprata e rapinata a Bari: Salvini chiede castrazione chimica per responsabili

Matteo Salvini senza freni in merito al fatto di cronaca risalente al 17 agosto scorso, che ha visto vittima una donna di origini olandesi di 69 anni, seviziata, stuprata e derubata da una banda di rumeni mentre si trovava nella sua abitazione sita a Carbonara, nella periferia di Bari. I suoi aguzzini prima di abusare di lei l’hanno immobilizzata e torturata con delle scariche elettriche, per poi derubarla di 100 euro e di un televisore.

Uno dei presunti aggressori, un 26enne di origini rumene, è stato riconosciuto e arrestato per rapina e lesioni gravi, mentre la Polizia continua a dare la caccia ai presunti complici responsabili di quella che per il questore di Bari è stata una delle rapine più violente degli ultimi tempi. Fondamentale per il riconoscimento il contributo dato dalla vittima che, dopo l’aggressione, è riuscita a chiedere aiuto e fornire l’identikit dettagliato dei malviventi.

Sul web intanto infuria la polemica: “A Bari un donna di 69 anni è stata torturata e violentata in casa. Bottino della rapina, un televisore e 100 euro. Arrestato un immigrato romeno di 26 anni, è caccia a due complici” – ha scritto su Facebook il leader della Lega Nord – “Secondo voi gentaglia come questa è recuperabile? Per me no. Castrazione chimica e un bel po’ di anni di lavori forzati. Auguri alla povera signora in ospedale, buona domenica a voi”.

Il Segreto 3 anticipazioni settimanali dal 24 al 30 agosto: Gonzalo in fin di vita

sagre in campania settembre 2015

Sagre in Campania settembre 2015: dalla Festa della Pizza alla Sagra del Fungo porcino