in ,

Aosta, “Cercasi collaboratori laureati da assumere gratis”: è polemica per il bando-beffa

L’Arpa della Valle d’Aosta, l’Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente, ha pubblicato un bando per l’assunzione di personale che sta destando non poche polemiche. Si cercano due collaboratori dotati di requisiti specifici, come si evince dal bando: “laurea magistrale in discipline tecnico-scientifiche,o politiche ed economico-gestionali”, anche esperienza formativa e gestionale, come “partecipazione e gestione di progetti nazionali e/o internazionali di ricerca, di cooperazione e di formazione, inerenti problematiche ambientali con particolare riferimento ai temi di competenza dell’agenzia”, conoscenza dell’inglese e del francese ma, soprattutto, si specifica che “nessun compenso sarà erogato neppure sotto forma di rimborso spese”lavorare gratis

Un bando per la selezione di personale che ha tutto l’aspetto di una beffa, in quanto le prestazioni professionali degli assunti dovrebbero avere la durata di 24 mesi e nessuna retribuzione. Uniche garanzie per gli aspiranti candidati in caso di assunzione sarebbero una stanza in cui operare dotata di scrivania e sedia, con sede a Saint-Christophe, nei pressi di Aosta, un telefono “funzionante” e un pc con collegamento ad internet.

In seguito alle polemiche scaturite dal bando-choc, il cui termine ultimo per la presentazione delle domande e dei curricula scade proprio oggi mercoledì 19 marzo, il direttore generale dell’azienda Giovanni Agnesod ha spiegato così le sue ragioni: “Sì, è la prima volta che facciamo una cosa dle genere, una collaborazione gratuita. Abbiamo già avuto proposte in tal senso, ma stavolta siamo noi a chiedere. In fondo, per i candidati rappresenta un’esperienza di lavoro”. Per i due aspiranti collaboratori una magra, davvero magra, consolazione.

 

 

Francantonio Genovese deputato Pd

Richiesta d’arresto per il deputato del Pd Francantonio Genovese

Petr Čech

Chelsea: l’allenamento “speciale” del portiere Petr Čech (Video)