in

Apple lavora con noi 2016: le posizioni aperte a dicembre

Buone notizie per coloro i quali sono alla ricerca di un nuovo lavoro perché Apple, nota azienda statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino, offre varie posizioni aperte nella sua sezione Lavora con noi per questo mese di dicembre 2016 che è appena cominciato. Occasioni in tante città d’Italia: andiamo a vedere subito di cosa si tratta nel dettaglio, a conoscere i requisiti e a capire come fare per inviare subito la propria candidatura all’azienda.

[urban-lavoro lavoro=”addetto vendita” dove=”milano”/]

Le posizioni aperte in Apple sono le seguenti:

  • Music Manager a Milano
  • Channel Programs and Development Manager a Milano
  • Apple Store Leader Program
  • Creative
  • Solution Engineer
  • Specialista
  • Store Leader
  • Specialista Assistenza
  • Senior Manager
  • Esperto
  • Genius
  • Specialista Magazzino
  • Manager
  • Business Leader
  • Specialista Business
  • Market Leader

CLICCA QUI SE VUOI CONOSCERE ALTRE OFFERTE DI LAVORO

A parte le prime due offerte, tutte le altre posizioni aperte sono da intendersi un po’ per tutti i punti vendita sparsi in Italia. Per conoscere tutti i requisiti richiesti di ciascuna offerta di lavoro, per saperne di più o semplicemente per inviare il curriculum vitae all’azienda, è possibile consultare le posizioni aperte di Apple presenti nella sezione Lavora con noi del sito. E’ possibile, inoltre, inserire il proprio cv senza indirizzarlo ad uno specifico profilo, effettuando una candidatura spontanea.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI LAVORO CON URBANPOST

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

ponte immacolata tradizioni natalizie insolite italia

Ponte dell’Immacolata 2016: le tradizioni natalizie più insolite d’Italia

Il ricco e il povero Arisa tra i partecipanti

X Factor 2016, Arisa contro Manuel Agnelli, il retroscena sul pesante litigio: ecco cosa è successo