in

Apple mappe: Cupertino apre alle Beta e l’App Maps riparte

C’è stato un momento buio nella vita di Apple, un momento chiamato “Mappe“. L’applicazione dell’azienda di Cupertino è stata infatti un neo nell’universo della mela morsicata. Troppo forti i competitors come Google, troppo trascinanti le Start Up come Citymapper: Maps di Apple ha fallito fin dalla sua nascita. Il motivo del disastro è da ricercare nella volontà dei vertici aziendali di perpetuare quello che a molti sembra un mantra ormai ben chiaro della società, vedere tema jailbreak per credere. Ma la versione ufficiale è leggermente diversa da quanto si possa pensare. Prima infatti, stando a quanto dichiarato dai manager di Cupertino, non si riusciva a recepire i feedback degli utenti a causa della troppa eterogeneità di quest’ultimi. Scuse a parte, dal 2012 ad oggi sono molti i cambiamenti effettuati da Apple su “mappe”.

CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK DI URBAN TECH E RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

L’azienda della mela morsicata, dopo aver vissuto un periodo tribolato a causa della sostituzione dei dati cartografici di Google con i propri ed aver tagliato poi qualche alto papavero della dirigenza, adesso ha deciso di riaprirsi al mondo. La versione ufficiale proposta dai manager è che adesso i sistemi operativi, iOS e OS X, sono accessibili in formato Beta al grande pubblico, mentre prima non era possibile conoscere i feedback prima della versione App di Apple mappe.

Ma lasciandoci il passato alle spalle e le stravaganti dichiarazioni dei manager Apple, bisogna ammettere che adesso il servizio offerto da “Mappe” è sicuramente migliorato. L’espansione, inevitabile, verso l’utente ha dato i suoi frutti e la comunicazione è stata alla base del successo.

Valentina Rapisarda e Andrea Cerioli: la frecciatina e la passione dell’ex tronista

catturare pokémon rari con app Ingress

Pokémon Go trucchi news: come catturare pokémon rari con l’app Ingress