in ,

Apple risarcita da Samsung: violati due brevetti ed è guerra aperta

E’ sempre guerra aperta tra i due colossi della tecnologia mondiale, Apple e Samsung, ma stavolta a spuntarla è stata l’azienda di Cupertino, che ha vinto al processo sulla violazione dei suoi brevetti da parte di Samsung. Secondo quanto stabilito la giuria, Samsung ha infranto almeno due brevetti di Apple ed è tenuta al maxi risarcimento di 120 milioni di dollari. Una cifra enorme ma non soddisfacente per Apple, che chiedeva un risarcimento danni per ben 2,2 miliardi di dollari.

apple-samsung

Pare che al centro della contesa vi fossero quattro brevetti Apple, di cui soltanto due sono stati ritenuti infranti dalla società sud coreana. Tra questi, il popolare “slide-to-unlock”, ovvero lo scorrere il dito sullo schermo per sbloccare lo smartphone. Allo stesso tempo la giuria ha riconosciuto Apple colpevole per aver violato, non volontariamente, un brevetto Samsung; per questo motivo la società di Cupertino dovrà risarcire alla concorrenza 158mila dollari di danni. Dunque, una vittoria a metà per Apple, secondo la quale l’ammontare che le è stato riconosciuto è addirittura meno del 10% di quello che aveva richiesto all’inizio del processo.

Entrambe le società hanno ora avanzato richiesta di bloccare le vendite della concorrente per i prodotti oggetto di “plagio”. Si conclude così il secondo maxi processo che vede lo scontro tra i due colossi mondiali, dopo il primo avvenuto nel 2012; in quell’occasione, i giudici riconobbero ben 8930 milioni di dollari di danni ad Apple.

Seguici sul nostro canale Telegram

Divorzio raddoppia in caso di malattia

Divorzio: le separazioni raddoppiano se ad ammalarsi è la donna

Cannes, i Grimaldi attaccano il film su Grace Kelly: “Tutta fantasia”