in

Apple Watch news uscita: da oggi si prova dal vivo, ecco i primi commenti

L’attesa è finita, oggi 10 aprile 2015 è finalmente possibile provare Apple Watch in molti store della Mela (i Paesi in cui sarà disponibile sono al momento Canada, Regno Unito, Australia, Francia, Germania, Hong Kong, Cina e Giappone). I primi ad affluire all’interno dei negozi sono stati i clienti australiani. Stamattina il distretto finanziario di Sydney è stato letteralmente preso d’assalto dai curiosi che sbirciavano davanti alle vetrine degli Apple Store. Gli interessati in fila per testare dal vivo l’orologio erano però molti meno rispetto a quelli di qualche mese fa per iPhone 6.
Nella giornata odierna i consumatori potranno solamente testare il dispositivo ma non portarlo a casa, l’acquisto sarà infatti possibile solo su ordinazione dal 24 aprile nei negozi specializzati di Parigi, Londra e Tokyo e online nell’e-store ufficiale.

Apple Watch sarà commercializzato in tre versioni, nella versione Sport, a un prezzo di 349 dollari, nella versione Edition, che avrà un prezzo base di 549 dollari, e nella versione da 18 carati che parte da un prezzo base molto alto di 10mila dollari e arriva sino a 17mila dollari.
Basandosi su sondaggi effettuati sui principali utilizzatori di iPhone, Apple punta ad avvicinare buon a parte dei suoi clienti ad utilizzare iPhone in contemporanea con il suo nuovo smartwatch.

I commenti a caldo dei primi utilizzatori di Apple Watch sono stati positivi quasi all’unanimità, eccone qui di seguito alcuni dalle più autorevoli riviste del settore:
– “Mi sento nudo senza orologio. Penso che comprerò la versione Sport si Apple Watch perché sto lavorando molto in questo periodo e posso comprare così quest’orologio”. Bock di Reuters
– “L’ho provato in poco tempo ma posso dire che sembra di non avere niente sul polso”. Yosuke Hosoi di Reuters
– “È per tutti? No, ma nemmeno gli altri wereable sono per tutti. Per le donne Apple Watch risulta più accattivante rispetto agli altri smartwatch“. Carolina Milanesi, market analyst
– “Si tratta semplicemente di un’interpretazione, non penso che i produttori di orologi di lusso debbano essere preoccupati“. Stephien Fenech
– “I giorni d’attesa e le dita incrociate davanti ai negozi sono finiti e noi avevamo bisogno proprio di questo. Dite ai vostri clienti che c’è più disponibilità on-line, e mostrate loro quanto sia facile ordinare in internet“.

Fonte: timesofindia.indiatimes.com

Le Iene Show

Paolo Brosio incontra Papa Francesco: Le Iene realizzano così un sogno (video)

facebook ecco perché non pubblicare le foto dei vostri figli

Foto su Facebook, ecco perché non si devono pubblicare le immagini dei bambini