in

Applicazioni Google: eliminati altri 5 servizi, tra cui iGoogle

La strategia di Google è molto chiara: puntare su servizi che possono assicurare un maggior numero di utenti, ma soprattutto una maggiore quantità di contenuti per arricchire la rete e far sì che l’autorità di Big G in campo informatico resti letteralmente incontrastata, o quasi.

La notizia brutta però per i tanti appassionati degli utili servizi offerti da Google, riguarda ora la chiusura prossima di altri 5 servizi, dopo Reader, che nello scorso 1° luglio ha chiuso i battenti: verranno infatti eliminati Talk Chatback, Google Video, Google Mini e Symbian Search App, che pochi si aspettavano potessero essere rimossi dall’azienda americana.

Google Borse Unioncamere

Ora gli utenti però sono pronti a far presente come alcuni di questi avessero una grande utilità: infatti quelli destinati a creare scalpore sono Chatback, utilissimo servizio di chat che vanta numerosi utenti in tutto il mondo e Google Video, che certo non è arrivato ai livelli di Youtube, ma che comunque vanta un ottimo utilizzo in rete.

Sicuramente il colosso americano sta perseguendo una politica che punta alle app essenziali: a questo punto si vogliono concentrare le attenzioni degli utenti per quanto riguarda la condivisione di video e l’utilizzo di chat su servizi come Youtube e l’ottimo Meebo che sta riscuotendo enorme successo.

Cibi per l’intelligenza: ecco i cibi che fanno diminuire il QI

Zuppa fredda di grano saraceno ricetta