in ,

Aprile è stato il mese più inquinato della storia

Gli studiosi sostengono che nello scorso mese di aprile, da 800.000 anni a questa parte, sul pianeta terra sono state emesse mediamente più di 400 parti per milione al giorno di anidride carbonica. Tutti i giorni. Alle Hawaii è posizionato uno dei rilevatori dei livelli di CO2: e dalle isole del Pacifico garantiscono che “Se continueremo a bruciare combustibili fossili a questo ritmo le concentrazioni continueranno a crescere”. In effetti le prospettive per questo mese di maggio sono tutt’altro che positive.

inquinamento

I livelli medi, infatti, dovrebbero attestarsi intorno alle 402,5 ppm. Questi dati sono condizionati anche dai cicli delle piante. Come sappiamo, grazie alla fotosintesi, assorbono CO2 garantendo così la naturale pulizia della nostra aria. Ma questo processo non è costante, varia a seconda delle stagioni: e in primavera il livello di assorbimento di anidride carbonica diminuisce, per poi crescere in estate.

Sta di fatto che nel corso delle storia, da un punto di vista di pollice verde, siamo gli umani peggiori che hanno abitato questo pianeta. E’ evidente che le soluzioni quotidiane di risparmio energetico sono preziose, ma per rimediare a questi inquietanti numeri è necessaria una politica ambientale globale che coinvolga soprattutto le grandi potenze industriali mondiali.

Seguici sul nostro canale Telegram

massimo reale commissario rex

UrbanPost intervista Massimo Reale, alias Carlo Papini de “Il commissario Rex 7”

Corea del Sud, spunta il video choc di uno studente vittima del traghetto affondato