in ,

Arabia Saudita esplosione in moschea, Isis rivendica attentato: 17 morti

L’Isis ha rivendicato l’esplosione avvenuta oggi in una moschea nella città di Abha, nella provincia di Asir, nel sudovest dell’Arabia Saudita, a confine con lo Yemen. Sarebbero 17 i morti nell’attentato terroristico, lo riferisce la tv di Stato. Il Site, sito di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web, ha confermato la notizia della rivendicazione da parte dello Stato Islamico.

L’agenzia saudita Spa ha precisato che la bomba è stata fatta esplodere in un luogo di culto della città saudita, sede delle forze speciali di polizia di Asir, proprio mentre un gruppo di reclute era riunito in preghiera all’interno della moschea.

Tra le 17 vittime, ci sarebbero almeno 10 agenti, secondo quanto riferito da un portavoce del ministero dell’Interno. Fonti dell’ultim’ora confermerebbero inoltre che si sarebbe trattato di un attentato suicida compiuto da un kamikaze che indossava una cintura esplosiva.

russia nonna cannibale rea confessa

Russia, nonna killer confessa 11 omicidi: “Li ho uccisi e mangiati”

il jazz italiano per l'aquila, terremoto aquila, terremoto 6 settembre

“Il jazz italiano per l’Aquila”, 12 ore di musica per solidarietà e sensibilizzazione