in ,

Architetto morto a Sarzana news: la pista del suicidio e il giallo (risolto) della pistola scomparsa

Architetto trovato morto a Sarzana ultime notizie: Giuseppe Stefano Di Negro ucciso dalla depressione, un male oscuro che lo tormentava da una decina d’anni, di cui in pochi si erano accorti perché lui faceva di tutto per non darlo a vedere.

Così sabato scorso, in preda ad una crisi disperata, non ce l’ha fatta e ha deciso di “spegnere l’interruttore”, farla finita. E’ andato a casa dei genitori dicendo loro di dover rovistare tra i documenti alla ricerca di una carta antica per arredare il suo nuovo studio. Tutte menzogne: in realtà cercava la pistola del padre da usare per togliersi la vita. E così ha fatto. Si è sparato un colpo in bocca ed è morto lì, sul ciglio di una strada a Sarzana (La Spezia), nel quartiere Bradia, dove diverse ore dopo due ragazzi lo hanno trovato e dato l’allarme.

>>> Architetto morto a Sarzana news: ucciso da colpo di pistola alla bocca <<<

Le indagini degli inquirenti sono però giunte in ritardo alla soluzione del caso perché sul luogo del ritrovamento del cadavere del 50enne non c’era la pistola, tant’è che in un primo momento si era ipotizzato che l’uomo fosse stato aggredito da qualcuno e ucciso a sassate in testa. La realtà era un’altra: i due ragazzi che lo hanno ritrovato esanime, due balordi, sentiti dai carabinieri hanno ammesso di aver frugato tra le tasche dei pantaloni di Di Negro, rubandogli qualche monetina, e di aver portato via l’arma – una calibro 38 – con la quale si era suicidato nella speranza di poterla rivendere e guadagnare qualche soldo.

La moglie rivela: “Era malato di depressione ma lo nascondeva”

Non ha mai creduto ad un omicidio, né che il marito avesse dei conti in sospeso con qualcuno. Prisca Giancarli, moglie di Di Negro, lo ha detto subito ai carabinieri: “Io sono sicura, e ve lo ripeto ancora, che lui si sia tolto la vita, stava male, non si sentiva più in condizioni di andare avanti”. Era lei l’unica custode del segreto del marito che, ammette, non ce la faceva più: “Sabato è stato ore a parlare al telefono con la sua psicoterapeuta, si è svegliato all’alba in lacrime. Dicono delle cose sbagliate di lui, Stefano era una persona pulita, non ha mai avuto niente, non aveva nessun conto in sospeso. Tutti gli anni in questa stagione andava in depressione. Era disperato ma lo nascondeva: lo sapevamo solo noi. Non lo dava a vedere, negli ultimi due anni si era spento, era cambiato tantissimo. Con gli amici scherzava, tirava fuori il suo lato buffonesco, ma chi è stato vicino a lui in questi ultimi tempi lo sapeva. Si vedeva lo sguardo spento …”.

 

scossa magnitudo 3 al largo di siracusa

Terremoto in Sicilia: scossa magnitudo 3 al largo di Siracusa

Diretta Foggia-Ternana streaming gratis

Diretta Foggia – Parma dove vedere in televisione e streaming gratis Serie B