in ,

Arezzo: 18enne uccide il padre a fucilate e poi chiama i Carabinieri

Arezzo ultim’ora: un ragazzo di 18 anni ha ucciso il padre a fucilate durante una lite. La tragedia familiare si è consumata oggi 27 febbraio poco dopo la mezzanotte, in una villetta alle porte di Lucignano, nell’Aretino. Il giovane reo confesso dopo il delitto ha chiamato i Carabinieri e si è costituito. Ai militari avrebbe detto: “Venite, ho ucciso il mio babbo … andava fatto”.

La vittima è Raffaele Ciriello, fabbro di 51 anni. L’arma usata dal ragazzo per commettere l’omicidio sarebbe una doppietta regolarmente detenuta in casa, già sequestrata dagli investigatori. Ancora al vaglio degli inquirenti l’esatta dinamica dei fatti e il movente del delitto.

Quando sul posto sono giunti i sanitari del 118 per l’uomo ormai non c’era più niente da fare: era già morto. Da una prima approssimativa ricostruzione, si tratterebbe di un delitto d’impeto ma i carabinieri non al momento alcuna ipotesi.

Diretta Bari-Brescia dove vedere in tv streaming

Diretta Bari – Brescia dove vedere in tv e sul web Serie B: probabili formazioni e aggiornamenti

Diretta Leicester-Liverpool dove vedere in tv streaming

Diretta Leicester – Liverpool dove vedere in tv e sul web Premier League