in ,

Arezzo: bimbo di 2 anni muore nel furgone del padre, forse intossicato da piccola stufa

Tragedia nella periferia di Arezzo dove un bambino di soli 2 anni ha perso la vita per una sospetta intossicazione da monossido di carbonio. Il piccolo si è sentito male mentre si trovava sul furgone dei genitori adibito alla vendita di panini e bibite. Respirava male e la madre ha presto chiamato il 118; trasportato d’urgenza all’ospedale di Arezzo, per lui non c’è stato niente da fare: è arrivato già esanime al pronto soccorso.

Sul luogo sono giunti polizia e vigili del fuoco che stanno effettuando dei sopralluoghi per capire con certezza cosa abbia abbia provocato il decesso del bambino. Si sospetta tuttavia che il piccolo sia rimasto intossicato dalle esalazioni di monossido di carbonio emanate da una stufetta accesa rinvenuta sul furgone dei suoi genitori.

Massimo Bossetti parla per la prima volta

Caso Yara, parla Massimo Bossetti: “Duecento giorni in cella da innocente, lo dimostrerò in aula”

Pino Daniele polemica per i funerali

Pino Daniele, polemica per i funerali a Roma: delusione a Napoli