in ,

Arrestato 17enne a Cosenza: uccide la madre e si fa tattoo “Mamma ti amo”

È stato arrestato un ragazzo di 17 anni a Cosenza, accusato di avere ucciso la madre, Patrizia Schettini, di 53 anni. La donna, un’insegnante di musica, era stata ritrovata senza vita lo scorso 1° aprile, riversa sulle scale, nel pianerottolo di ingresso della villetta dove abitava con il marito e due figli, entrambi adottati. Le cause del suo decesso erano state inizialmente attribuite ad un incidente, giacché il figlio aveva raccontato ai carabinieri di averla strattonata durante un litigio, di qui la cauta accidentale.

Ma le parole del minorenne non hanno convinto gli inquirenti che quindi hanno portato avanti le indagini, arrivando a scoprire la tragica verità: è stato il ragazzo ad uccidere la madre, strangolandola. Ne avrebbero avuto certezza i magistrati della Procura dei minorenni di Catanzaro che nei giorni scorsi aveano chiesto di risentire il 17enne. Mi sgridava troppo”, questa la giustificazione addotta dal baby killer reo confesso durante l’interrogatorio.

Il giovane una settimana dopo la morte della donna si era addirittura fatto un tattoo sul braccio con scritto nemmeno la morte ci potrà separare, ti amo mamma”; un gesto, secondo gli investigatori, fatto per tentare di depistare le indagini ed allontanare ogni sospetto da sé.  

Laura Pausini Stasera Laura 2015 anticipazioni

Stasera Laura 14 maggio 2015 anticipazioni: scaletta e ospiti

offerte di lavoro consulenza aziendale 2015

Offerte di lavoro nella consulenza aziendale a Roma e Milano: assunzioni 2015 in Ernst & Young